Serie A:Che finale

Dal possibile tre a zero ad un due a uno che promette equilibrio e grandi giocate.

L’inedita finale scudetto regala emozioni e speranze: se tanti anni fa la Viola Reggio Calabria fu addirittura superiore alle due squadre finaliste, gli sportivi reggini possono sperare in un domani d’elite, quello che stanno vivendo inaspettatamente la Dinamo di Meo Sacchetti e l’italianissima Reggio Emilia.

La Dinamo vince in volata (80-77) e accorcia le distanze (1-2) nella serie che assegna il tricolore. La Grissin Bon vola a +13 ad inizio dell’ultimo periodo con uno straripante Della Valle sugli scudi prima di subire la reazione dei sardi guidati dalla guardia americana Logan che a suon di triple (19 punti con 5/7 da tre) firma il successo. Sabato la quarta sfida ancora a Sassari.

 

Banco di Sardegna Sassari-Grissin Bon Reggio Emilia 80-77

(26-22, 43-37, 47-56)

Banco di Sardegna Sassari: Logan25, Sosa 13, Formenti, Sanders 13, Devecchi, Lawal 7, Chessan.e., Dyson 16,Sacchetti 4,Vanuzzo, Brooks 2, Kadji. All. Sacchetti.

Grissin Bon Reggio Emilia: Chikoko 8, Polonara 14, Lavrinovic 9, Della Valle18, Pechacekn.e., Pini, Kaukenas

 

 

16, Cervi, Silins 3, Casun.e., Lavacchiellin.e., Cinciarini 9. All. Menetti.

Arbitri:Tolga Sahin, Dino Seghetti, Roberto Chiari.

Note – tiri da due: Sassari 17/43, Reggio20/34 – tiri da tre: Sassari10/29, Reggio7/22 – totale tiri: Sassari 27/72, Reggio27/56 – tiri liberi:Sassari 16/21, Reggio16/24 – rimbalzi: Sassari39, Reggio 38. Usciti per 5 falli: Lavrinovic al 39′, Dyson al 40′, Silins al 40′. Spettatori: 5mila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons