SERIE B:SI PARTIRA? SI, MA A CHE PREZZO?

Il Covid 19 ha totalmente stravolto le buone maniere nel basket e non solo.

Vi sembra una cosa normale che, al martedì, Coach e squadre non sappiano se domenica si giocherà la prima giornata di Serie B o no?

Vi sembra normale che i gironi, con divisione ad otto, andrebbero a rendere “mini-mini” un campionato dispendioso e costoso?

Con il senno di poi sarebbe stato molto più corretto fa partire la stagione a fine agosto ma, la sfera di cristallo e le ipotesi sul ritorno del Covid erano davvero indecifrabili.

Tutto questo sembra totalmente irrispettoso nei confronti di atleti e tecnici, per non parlare di sponsor e partner(i pochi rimasti) tra pianificazioni che saltano e piani d’azione economica da reinventare.

Sembra di vivere una roulette russa dove, l’allarme Covid è impattante, pungente e pericolosissimo e dove, la salute della gente( non solo degli atleti) è basilare e la nota Instagram del reggino Marco Laganà sintetizza al meglio. 

Si partirà nonostante le tante squadre pronte a dire basta.

SI partirà a porte chiude non permettendo alla stragrande maggioranza dei team di poter usufruire dei una grossa fetta di budget che, fino alla passata stagione, arrivava dai botteghini.

Si partirà per fare la fine di una Serie A1 (l’attuale Lba) che sta sommando sfide su sfide da recuperare?

Si partirà ma a che prezzo?

La stagione più strampalata ed indecifrabile di sempre non promette nulla di buono.

MARCO LAGANA’ E’ POSITIVO AL COVID MA LANCIA UN MESSAGGIO IMPORTANTISSIMO

Show Buttons
Hide Buttons