Serie D:Cronache dalla partitissima

 

 

Una partita incredibile a Lazzaro.

Pronostico scontato? Tutt’altro.

La Ccb si rialza dopo due sconfitte consecutive e dimostra di poter competere anche contro il fattore campo della Kleos di Lazzaro.

La posta in palio, però, al termine di una partita nervosa, maschia e mal gestita dal duo arbitrale(troppe incertezze all’interno di una serata assolutamente no per loro) è tutto per i locali che nelle battute finali conquistano vittoria e differenza canestri vincendo con quattro punti di scarto.

La Kleos si presenta alla sfida orfana della guardia Errigo.

Infinita la lista di assenti per Coach Pirillo che deve rinunciare, tra gli altri alla coppia di lunghi Mancuso ed Augello.

Nei primi due quarti, il pallino è nelle mani della Kleos ma la Ccb non sta a guardare.

Per ben due volte, i giovani catanzaresi effettueranno un grintoso sorpasso: Fabio Ippolito è l’uomo più divertente della serata e dopo aver azzeccato un bel canestro(26-29) da tre per il sorpasso Ccb, si ripete al termine del secondo quarto con una giocata da All Star(34-35).

La Kleos reagisce bene specialmente con l’ingresso in campo del giovane Vincenzo Pavone che, in tandem con Meduri regala una grinta difensiva costante ai locali.

Le due squadre,però, non riescono a superarsi.

La gara si innervosisce per via di tanti fischi dubbi e da tante indecisioni sulle scelte da effettuare in fase di sanzione: al ventottesimo si innervosisce l’ottimo Basile che verrà espulso per proteste.

Tutto finito? Sembra proprio di si,anche perchè l’Mvp della sfida Antonio Meduri prende per mano i suoi con giocate pregevoli assolutamente devastanti.

Boccuto riavvicina la Ccb con una tripla ma Gianluca Cugliandro inventa due canestri che dovrebbero dare la sicurezza alla formazione di casa.

L’eclettico Ippolito, però decide di riaprire la gara:due canestri impossibili del riccioluto esterno in maglia gialla riaprono la gara.

La Kleos trema e spreca clamorosamente il canestro del K.o. con una giocata all’americana in contropiede:dall’altra parte,però,ancora Ippolito reclama  fallo sul tentativo di tiro beccandosi un tecnico per proteste(e conseguente uscita per cinque falli).

Tutto finito? No ancora no.

La Ccb ha addirittura la possibilità di vincere la gara con i liberi di Armone ma lo zero su due pesa tantissimo nell’economia della gara.

Un fallo antisportivo sulla rimessa fischiato ad Antonio Meduri potrebbe riaprire il discorso sulla differenza canestri ma l’ultima recuperata da Vinci regala il successo e la differenza negli scontri diretti, al termine di una infinita gara alla Kleos.

Sportivamente le due squadre si sono abbracciate a fine gara al termine di una sfida non adatta per i deboli di cuore e molto intensa.

Kleos-Centro Basket Catanzaro 71-67

(18-16,16-19,18-14,19-18)

Kleos:Canale 16,Vinci 10,Aloi ne,Tuscano ne,G.Cugliandro 9,Pavone 2,A.Cugliandro 6,Verduci ne,Zavettieri,Foti ne,Benedetto 8,Meduri 14.

Ccb:Marino 20,Boccuto 6,Armone 2,Basile 10,Procopio,Ippolito 11,Silipo 4,Partenope,Frascà,De Siena 10.All Fabio Pirillo

Arbitri Santucci di Bagnara e Politi di Reggio Calabria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons