SI RIALZA LA PALL.VIOLA, BATTUTA MONOPOLI

Dopo due sconfitte consecutive, i reggini chiudono molto bene il 2020.Al Monopoli non basta super “Mini-LaQuintana”

La Pallacanestro Viola chiude il proprio 2020 con una vittoria significativa.

Vittoria doveva essere e vittoria è stata a cospetto di un Monopoli ancora in rodaggio, reduce dalla pesantissima sconfitta subita in casa all’esordio per opera della Mastria Catanzaro ed orfana di una pedina cardine come Vanni La Quintana.

Tante note liete per una annata agonistica significativa complice l’acquisto del titolo sportivo di B della Gilbertina Soresina.

Coach Bolignano porta con se tante buone indicazioni ad iniziare dal rientro in campo di Enrico Gobbato, passando per le belle giocate del ritrovato Fall e di un Genovese in grande spolvero.

Nel Monopoli si rivedere una vecchia conoscenza di casa nero-arancio- Emiliano Paparella, regista della Liomatic che sfiorò la A2 tanti anni fa sotto la guida di Coach Fantozzi prima e di Coach Bolignano successivamente.

I locali partono molto meglio.

Genovese inizia il suo show al tiro da vero trascinatore, Sebrek lo segue a ruota giocando con concentrazione e realizzando la tripla del 24 a 9 di fine primo quarto.

Nel secondo periodo, continua il dominio reggino.

Si rivede l’Under Centofanti che realizza una bella tripla.

La gara, però cambia leggermente grazie all’inserimento da parte di Coach Millina del giovanissimo diciottenne Mickey La Quintana.

Il 2002 gioca con il giusto piglio. Un numero 24 alla Kobe sulla maglia e la voglia di emulare il fratello Tommy, stella della A1.

Tante belle giocate, l’assistenza del veterano Torresi Lelli, vecchio avversario della Viola ai tempi del Martina e Monopoli che ritorna sotto la doppia cifra di svantaggio da recuperare (47 a 38).

Nel terzo quarto, si rivedere Gobbato, mentre Monopoli prova a far valere la legge di un altro ex, il 2000 Stepanovic.

Fall e soci giocano con il giusto piglio tenendo sempre a distanza gli avversari.

Buon lavoro di Barrile,Mascherpa e Roveda senza, però,mai arrivare allo strappo decisivo.

Lo stesso arriva, perentorio nella quarta frazione.

Al settimo è Mascherpa l’uomo del break che porta Reggio sul più 20 chiudendo i conti.Termina 94 a 76.

 

 

Pallacanestro Viola Reggio Calabria – EPC Action Now Monopoli 94-76

(24-9, 23-29, 20-18, 27-20)

Pallacanestro Viola Reggio Calabria: Salvatore Genovese 24 (3/5, 6/11), Giulio Mascherpa 21 (3/5, 3/6), Yande Fall 13 (6/10, 0/0), Luka Sebrek 10 (2/3, 2/5), Edoardo Roveda 9 (1/2, 2/3), Enrico maria Gobbato 9 (0/1, 2/4), Fortunato Barrile 5 (1/2, 1/4), Giovanni Centofanti 3 (0/0, 1/1), Marco Prunotto 0 (0/0, 0/0), Federico Romeo 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 11 – Rimbalzi: 42 9 + 33 (Yande Fall 18) – Assist: 23 (Edoardo Roveda 9)

EPC Action Now Monopoli: Mauro Torresi lelli 20 (3/6, 4/6), Matteo Botteghi 17 (7/10, 1/2), Emiliano Paparella13 (3/5, 1/6), Arsenije Stepanovic 11 (4/5, 1/5), Giovanni Laquintana 11 (4/6, 1/4), Lorenzo Bruno 2 (1/7, 0/0), Matteo Annese 2 (1/3, 0/2), Marco Formica 0 (0/1, 0/4), Leonardo Dimola 0 (0/0, 0/0), Ivan Bellantuono 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 8 – Rimbalzi: 28 9 + 19 (Matteo Botteghi 8) – Assist: 13 (Emiliano Paparella, Lorenzo Bruno 3)

Show Buttons
Hide Buttons