Skills Challenge, euforia allo stato puro

 

 

L’ultima tappa del ReggioacanestroDay si è aperta all’insegna del buon umore all’interno di una sfida tutta velocità.

Mentre le tre squadre iniziavano i preparativi per arrivare carichi al Triangolare delle Stelle ci ha pensato la new entry “Skills Challenge” ad aprire le danze.

Più che Skills Challenge, lo chiamerei “Gerry’s Challenge”, dice l’ideatore Carlo Vetere.

In mezzo al campo, percorso ad ostacoli rappresentati dalle gigantografie di un “personaggio” che ha fatto, a modo suo, la storia del basket reggino. Per vincere bisogna correre, saltare e fare canestro dalla linea dei liberi.

Dieci foto “esilaranti” nelle pose più impossibili hanno fatto divertire il pubblico presente.

Al percorso ad ostacoli hanno partecipato: Pasquale Crucitti del Basket Rosarno, Giovanni Santucci e Giuseppe Panuccio dell’Olympic Club, Valerio e Dario Costa, Giampiero Corlito e Claudio Vozza della Nuova Jolly, Federica Monaco del Rende, Mattia Zofrea della Virtus Catanzaro, Fabrizio Marrara della Botteghelle Basket, Jamaal Womack della Vis Overt Reggio Calabria, Phil Ductan, palleggiatore in arrivo direttamente da New York City, Gaetano Arena dell’Abba ed Antonio Smorto della Scuola di Basket Viola.

Proprio il giovane “violino” inizierà la sua “incetta” di Trofei vincendo la sfida.

 

Una curiosità: le gigantografie del Gerry’s Challenge sono state “rubate” alla nostra organizzazione. C’è chi ha intenzione di esporle in qualche museo di Arte Contemporanea, chi ha voluto la dedica del protagonista ed è pronto a fare spazio sul muro della cucina.

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons