Storie di un giocatore (In)Finito

 

 

Lo davano per spacciato, per “finito”, al grido di “Appendi le scarpe al chiodo” di Elio e Le Storie tese.

Aggiungete un In davanti alla parola Finito e ne possiamo riparlare.

Siamo sicuri che certi articoli pubblicati dalla stampa internazionale non avranno sicuramente fatto piacere all’Anguilla di Bahia Blanca. Manu Ginobili aveva anche ‘minacciato’ il ritiro dopo gara quattro ma probabilmente era solamente una “tattica” per ritornare più forte che mai nella gara successiva.

In gara 5 della finale Nba, in casa degli Spurs contro Miami, è un Manu Ginobili da urlo: l’argentino mette a referto una doppia doppia con 24 punti e 10 assist e trascina San Antonio al successo per 114-104 che vale il 3-2 nella serie, a un passo cioè dalla conquista dell’anello. Per gli Spurs ottime prestazioni anche per Danny Green (24) e Tony Parker (26). Agli Heat non bastano i 25 punti di Lebron James. Prossima sfida a Miami.

Inserito per la prima volta da Popovich nel quintetto di partenza, Ginobili dimostra subito di avere la mano calda siglando i primi due punti del match più tre assist in fila per i suoi compagni. Ma è nel quarto ed ultimo parziale che l’ex giocatore della Viola sale in cattedra contribuendo in maniera sostanziale al pesante parziale di 19-2 degli Spurs. La serie si sposta ora a Miami dove nella notte tra martedì e mercoledì si giocherà Gara 6; l’eventuale Gara 7 sarà disputata sempre in Florida.

{iframe} http://www.youtube.com/embed/_-w2nlP6TrE” frameborder=”0″ allowfullscreen {/iframe}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons