Target sei troppo forte,battuto anche Siderno

 

 

Un match cruciale per gli affari legati alla promozione in C Regionale.

La domanda da farsi, chiaramente, è capire chi avrà realmente la forza di non rinunciare ad un eventuale promozione considerate le modalità economiche e gestionali che hanno messo alle corde un intero movimento da Nord e Sud con la Calabria nel ruolo di povera cenerentola.

 

La Target firma una serie ipoteca per la vittoria del campionato.

Al termine del campionato una formazione verrà promossa direttamente ed il quintetto di Enzo Putortì ha tutte le carte in regola per proseguire all’interno di un trend sorridente da tredici giornate.

Siderno, assoluta rivelazione del torneo esce a testa alta da una sfida importante.

 

La cronaca- Inizia bene la Target che prende un piccolo vantaggio nei confronti di un Ymca che, inaspettatamente non schiera tra i primi cinque il giocatore tecnicamente più forte,probabilmente dell’intero girone:Pasquale Crucitti scende in campo a cinque minuti dalla fine del primo periodo sotto di cinque lunghezze.

Tanta grinta negli occhi di Gianluca Tripodi e soci, consapevoli dell’ennesima sfida da vincere.

Siderno, con entusiasmo recupera lo svantaggio grazie proprio alle giocate di Crucitti.

Nella Target risponde un tonico Marco Costantino.

La partita entra sui binari dell’equilibrio diventando appassionante.

Un canestro più fallo di Cardamone esalta l’Ymca, ma le due squadre si equivalgono a suon di belle giocate tra un sorpasso ed un controsorpasso.

Coach Putortì si gioca la carta Carbone:il capitano prima riscalda la mano sbagliando il suo primo tentativo, sul ribaltamento successivo però non sbaglia provocando un nuovo mini-allungo locale.

Sul finale di secondo periodo, una tripla incredibile di Crucitti riapre ampiamente i giochi(46 a 44).

Nel terzo periodo Siderno parte carica ma la Target risponde colpo su colpo con la giusta esperienza.

Sale in cattedra Giovanni Pellicanò, nuovamente super ed assolutamente incontenibile in palleggio.

Gestione della gara perfetta per il “Brigante”, tanta grinta e le triple che tengono a bada un Siderno alle prese con una situazione falli precaria.

La rimonta ionica non riesce, la rubata di Costantino sull’81 a 74 è fondamentale.

La disputa termina 90 a 81.

 

Target Reggio-Ymca Siderno  90-81

Parziali: 24/20 , 46/44 , 64/60 , 90/81 ;

Target:Pensabene 4,Costantino 26,Pellicanò 29,Carbone 3,Scopelliti ne,Surace 12,Pratticò 5,Pecora 2,Tripodi 9,Eufemiese ne,Gatto ne.All Enzo Putortì

Siderno:Audino,Fonte E. 7,Lamberti 6,Crucitti 21,Cardamone 9,Commisso 11,Ierinò 2,Barranca,Fonte 25,De Leo,Rodi,Martino ne.All Costa

Arbitri Scarfò di Palmi e Lo Giudice di Villa San Giovanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons