Target spietata,quarto periodo da urlo

 

 

Continua la saga di sfide tra Cras e Target all’interno di un match divenuto nel tempo una classica della Serie D.

Partita emozionante al PalaGreco.

Partita in equilibrio tra i locali e l’imbattuta Target per tre quarti.

Le giocate di Masciari,Curia e Pulinas si dimostrano all’altezza della situazione e danno vita ad un match punto a punto con piccoli sorpassi da una parte e dall’altra:i locali sembrano più in palla e conquistano i mini-vantaggi più concreti.

Nel quarto periodo,però,tutto cambia:Giovanni Pellicanò non si ferma più e trova supporti importanti dalle giocate dei veterani Tripodi e Pensabene.

Il quarto periodo vede volare ampiamente sopra la doppia cifra la capolista che lascerà spazio sul finale a tutti gli effettivi del roster.

Cras Catanzaro-Target Basket Reggio Calabria 64-74

Parziali: 17/16 , 36/39 , 50/52 , 64/73 ;

Cras:Cosentini 2,Palazzo A,Musolino,Pulinas 14,Signoretti 9,Giampà 6,Curia 18,Maida 6,Cardamone,Celia,Masciari 7,Guzzi 2.All Anna Astorino

Target:Pensabene 12,Costantino 12,Pellicanò 30,Carbone,Surace 9,Pratticò 2,Pecora,Tripodi 8,Asciutti,Eufemiese,Gatto.All Enzo Putortì

Arbitri Riitano e Prisco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons