TdR: Il riassunto dell’edizione 2011

conosciuta oggi come Trofeo delle Regioni, ex “Trofeo Decio Scuri” istituito nei primi anni ’80, svoltasi dal 20 al 25 Aprile scorso. Location del torneo è stata la città di Torino, prima capitale d’Italia, scelta dalla FIP proprio per festeggiare i 150 anni dell’unità nazionale la cui celebrazione ha coinciso con i festeggiamenti per i 90 anni della Federazione. Il torneo, riservato a selezioni regionali maschili e femminili under 15, ha registrato la presenza di 384 ragazzi e ragazze, 33 arbitri e mini arbitri, 32 ufficiali e mini ufficiali di campo in rappresentanza di 17 regioni italiane. Confermata la formula di svolgimento della kermesse sportiva ripartita in due fasi: nella prima le squadre, suddivise per fascia in quattro gironi da quattro formazioni ciascuno, si sono affrontate in gare di sola andata alla fine delle quali è stata stilata la classifica di ogni girone; la seconda è stata organizzata in quarti di finale, semifinali e finali giocate in incontri unici con gli accoppiamenti determinati in base alle classifiche della prima fase. La Calabria vi ha preso parte con la sola selezione maschile inserita nel girone A insieme a Lombardia, Campania e Marche. La rappresentativa femminile, sconfitta nello spareggio con l’Abruzzo, ha perso invece l’opportunità di parteciparvi testimoniando il difficile periodo e gli scarsi numeri della pallacanestro in rosa nella nostra regione dove sempre maggiori sono le difficoltà nel promuovere, anche a livello giovanile, l’attività femminile. Tra gli arbitri, la nostra regione è stata rappresentata da Manal Nakkache mentre il giovane ufficiale di campo è stato Marco Porro. Il Referente Tecnico Territoriale Pasquale Iracà ha affidato la selezione dei giovani atleti classe ’96 all’head coach Domenico Bolignano, già vice allenatore della Liomatic Viola RC e al timone di altre formazioni calabresi e siciliane nelle precedenti edizioni del torneo. L’assistant coach è stato Iliano Sant’Ambrogio, alla prima esperienza al Trofeo delle Regioni, giovane che nel proprio curriculum può vantare la peculiarità di aver iniziato il percorso di allenatore proprio con il PQN e quindi di aver metabolizzato immediatamente i dettami del progetto nazionale che lavora sui giovani talenti; la preparatrice fisica è stata invece Roberta Vozza, veterana di questa manifestazione dapprima come giocatrice, poi come allenatrice della selezione femminile. La partecipazione al Trofeo delle Regioni, da sempre vetrina per le migliori promesse della pallacanestro nazionale, ha rappresentato l’atto conclusivo di un percorso iniziato con i ragazzi classe ’96 due anni or sono all’interno del PQN. Dodici gli atleti chiamati a vestire la maglia della selezione calabrese per l’edizione 2011: Bruno Barreca, Domenico Latella, Ion Lupusor, Andrea Monaca e Francesco Russo provenienti dalla Scuola Basket Viola RC, Stefano Bova, Alessio Motta e Luca Calabretta della Pol. Virtus CZ, Danilo Fabio e Antonino Ielo in arrivo dalla Nuova Jolly RC, Mario Perna del Basket Rende e Francesco Screnci del Nuovo Basket Soverato, tutti accompagnati dal capo delegazione Paolo Surace. Nella prima fase la Calabria ha affrontato (nell’ordine) Lombardia, Campania e Marche incassando un tris di sconfitte e chiudendo all’ultimo posto del girone. Nella seconda fase, il calendario le ha riservato come avversarie la Liguria (quarti di finale), l’ Umbria (semi finale) e la Sardegna (finale). Sei gare disputate, sei sconfitte subìte in virtù delle quali la selezione calabrese ha chiuso all’ultimo posto del torneo. Se preventivabili avrebbero potuto essere le sconfitte iniziali contro le formazioni più accreditate che possono vantare tra i propri atleti anche ragazzi appartenenti a selezioni nazionali di categoria, inaspettate sono arrivate invece quelle della seconda fase soprattutto per i passivi accumulati. Tutti gli incontri hanno avuto un denominatore comune che ha visto i giovani ragazzi calabresi tenere il ritmo imposto dagli avversari nelle prime battute della gara ma poi arrendersi all’oggettiva differenza fisica e tecnica. Anche quando sono riusciti con forza di volontà a superare momenti di stallo mostrandosi maggiormente reattivi (come successo durante la partita contro l’Umbria), lo stacco accumulato non è stato più ricucibile proprio per i differenti valori in campo. La selezione calabrese è stata comunque sfortunata ed ha dovuto giocare una parte delle gare in formazione rimaneggiata per l’assenza di Ion Lupusor, indisponibile a causa di un infortunio alla mano. Vincitrici dell’edizione 2011 del Trofeo delle Regioni sono state in ambito maschile la selezione del Lazio, che ha battuto in finale la Toscana con il risultato di 82-69, ed in ambito femminile quella della Lombardia che, superando in finale il Lazio per 57-54, si è aggiudicata il titolo per il terzo anno consecutivo. La Calabria ha chiuso al sedicesimo posto con 304 punti segnati contro i 633 subìti ma ha visto riconosciuto al giovane Domenico Latella (Scuola Basket Viola RC) il titolo di miglior rimbalzista in difesa con 52 rimbalzi catturati. “Il risultato dal punto di vista agonistico – il commento del Responsabile Paolo Surace – indica che il nostro livello è inferiore rispetto ad altre regioni. Ma la partecipazione al torneo, oltre ad essere un momento unico ed irripetibile per tutte le esperienze umane e sociali che permette di vivere, è anche preziosa opportunità di confronto con altre realtà e differenti modi di intendere e lavorare sulla pallacanestro giovanile. Solo grazie a questo confronto di livello nazionale, possiamo comprendere la reale situazione esistente al momento in Calabria e da essa ripartire per rilanciare il nostro settore giovanile. Per far ciò è necessaria soprattutto una programmazione seria, che non si esaurisca nell’arco di un breve periodo ma sia oltremodo lungimirante. La priorità non deve essere il risultato della singola partita o competizione locale, è necessario centralizzare l’intera attività sul ragazzo permettendogli una crescita fisica e tecnica”.     

Questi i tabellini delle sei giornate di gare:

PRIMA GIORNATA

CALABRIA – LOMBARDIA 53 – 125

(13-32, 27-56, 41-92)

CALABRIA: Russo 3, Screnci 2, Fabio 4, Motta 4, Barreca 2, Calabretta 2, Latella 11, Bova, Perna, Ielo 3, Lupusor 18, Monaca 4. Coach: Domenico Bolignano, Assistant coach: Iliano Sant’Ambrogio

LOMBARDIA: Navarini 2, Flaccadori 13, Corsaro 19, Galante 19, Siberna 14, Picarelli 14, Donzelli 12, Castelli 4, Fontana 6, Vercesi 6, Bristot 11, Beretta 5. Coach: Riccardo Cornaghi

 

SECONDA GIORNATA

CAMPANIA – CALABRIA 104-64

(28-17, 50-31, 82-43)

CAMPANIA: Mascolo 8, Cirillo 16, Formisano 10, Rea 4, Traballesi 10, Ianuale 9, Buongiovanni 10, Esposito 7, Orabona, Romano 18, Spera 11, Finamore 1. Coach: Aldo Russo, Assistant coach: Francesco Dragonetto

CALABRIA: Russo, Screnci 4, Fabio 12, Motta 7, Barreca 1, Calabretta 2, Latella 10, Bova 7, Perna, Ielo 5, Lupusor 12, Monaca 4. Coach: Domenico Bolignano, Assistant coach: Iliano Sant’Ambrogio

 

TERZA GIORNATA

MARCHE – CALABRIA 79-38

(21-12, 46-17, 62-21)

MARCHE: Caverni 2, Ortenzi 13, Tadei 4, Severini 4, Nicolini 8, Schianovi 6, Natty 7, Amadei 1, Laddomada 2, Ciampaglia 7, Romanelli 2, Catakovic 23. Coach: Damiano Cagnazzo

CALABRIA: Russo 4, Screnci 2, Fabio 6, Motta 2, Barreca, Calabretta 4, Latella 4, Bova 4, Perna ne, Ielo 2, Lupusor 4, Monaca 6. Coach: Domenico Bolignano, Assistant Coach: Iliano Sant’Ambrogio

ARBITRI: Onofrio Todisco e Alberto Rizzi

 

QUARTI DI FINALE

CALABRIA – LIGURIA 55-128

(14-31, 30-60, 47-95)

CALABRIA: Russo 4, Screnci 4, Fabio 4, Motta, Barreca, Calabretta, Latella 28, Bova 2, Perna 7, Ielo 6, Monaca 3. Coach: Domenico Bolignano, Assistant coach: Iliano Sant’Ambrogio

LIGURIA: Mastrosimi 7, Cerutti 13, Zavaglio 8, Cacace 20, Caversazio 8, Pettorossi 8, Nicoletti 7, Garofalo 18, Pichi 20, Galdiero 5, Baldini 16. Coach: Marco Costa, Assistant coach: Nicola Daneri

 

SEMIFINALE

CALABRIA – UMBRIA 62-99

(8-26, 24-49, 43-72)

CALABRIA: Russo 8, Screnci, Fabio, Motta 6, Barreca, Calabretta 9, Latella 16, Bova 2, Perna 9, Ielo, Monaca 12. Coach: Domenico Bolignano, Assistant coach: Iliano Sant’Ambrogio

UMBRIA: Alimenti 4, Di Fusco 10, Alcidi 13, Ciofetta 32, Vitalesta 6, Provvidenza 7, Damiani 2, Fumini 2, Valigi 5, Quoadam 4, Patani, Lucarelli 14. Coach: Leonardo Olivieri, Assistant coach: Filippo Fiorucci

 

FINALE

CALABRIA  – SARDEGNA 32 – 98

(7 – 23, 11 – 53, 19 – 74)

CALABRIA: Russo 3, Screnci 4, Fabio 7, Motta 2, Barreca 2, Calabretta, Latella 6, Bova 2, Perna, Ielo, Monaca 6. Coach: Domenico Bolignano, Assistant Coach: Iliano Sant’Ambrogio

SARDEGNA: De Camillis 4, Merella 10, Carboni 14, Badellino 14, Vaccargiu 15, Di Meglio 2, Chechi 8, Fresi 2, Tocco 4, Pisu 6, Zucca 9, Mancini 10. Coach: Nicola Aresu, Assistant-Coach: Matteo Pitzalis

 

Maria Rosa Taverniti

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons