THE LAST DANCE SEMPRE PIU’ SU

The Last Dance ha vinto come miglior documentario o serie non-fiction agli Emmy 2020, andati in scena (in maniera virtuale) nella notte.

La docu-serie dedicata all’ultimo anello dei Bulls nei suoi 10 episodi ha tenuto incollati al video una media di 5.6 milioni di spettatori negli Stati Uniti, con un picco a 6.3 in occasione della puntata d’esordio.

The Last Dance:Strano ma vero.

Nel primo episodio, uno dei centri più forti ed impattanti della storia della Viola, Dean Garrett era stato immortalato durante un duello al rimbalzo contro Denis Rodman.

The Last Dance, l’attesissima docu-serie in 10 episodi con Michael Jordan e i Chicago Bulls alla conquista del sesto titolo NBA nel 1998, si è conclusa ed ha appassionato tutto il mondo del basket e non solo.

 Lo show contiene materiale inedito della stagione 1997-98, quando il team ha vinto il sesto titolo NBA in otto anni.

Ne volete di più?

In quei Bulls di sua maestà Jordan ha giocato un ex della Viola, il centro David Vaughn,atleta classe 1973 passato dalla Viola.

Di sicuro non sarà stato impattante come la canotta numero 7 Tony Kukoc, arma fondamentale della Benetton Treviso o di Bill Wennington, lungo visto contro i nero-arancio ai tempi della Virtus Bologna.

Vaughn vestì per tre presenze la maglia del plurititolato team di Phil Jackson prima di trasferirsi ai Nets in seguito ad uno scambio.

Arrivò a Reggio Calabria nel 2001 dove riuscì a scendere in campo con i nero-arancio per sole 4 presenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons