Torneo Luigi Monti di Polistena: Rosarno batte Cosenza, Vis “una valanga”.

POLISTENA(RC)-Anche in questo quadrangolare, in assenza della contemporaneità con altre manifestazioni sportive, siamo certi che le platee sarebbero state molto più gremite.
Parliamo del Trofeo Luigi Monti di Polistena, manifestazione giunta al suo terzo anno.
La prima giornata ha emesso i primi due verdetti, uno molto combattuto, l’altro invece, schiacciante a favore di una Vis che vuole vincere nuovamente questa manifestazione(come accadde tre anni fa).

 

Nella prima sfida, giocano le pari-categoria Rosarno e Cosenza.
Partiamo dalle assenze e dalle new entry.
Cosenza è ridotta ai minimi termini per le assenze di tre/quinti di quintetto base.Mancano, infatti,capitan Pate,Dragojevic e Bosco.
Rosarno,invece, ritrova il figliol prodigo Crucitti e schiera i giovani in prova Commisso da Siderno e Costa e Vozza dalla Nuova Jolly Reggio Calabria.
Nonostante le assenze,Cosenza regge l’urto dei giallo-blu.Ginefra ed il tiratore Alesse daranno vita ad una gara molto combattuta.Le risposte rosarnesi arrivano invece da capitan Iaria e da Rizzieri.
Nel finale, molto combattuto, pesano gli errori ai liberi dei silani.Rosarno vince al fulmicotone grazie ai tiri liberi di Rizzieri.Bene Riccardo Costa ed il nuovo innesto De Paola.Nel Cosenza, ottime indicazioni per il futuro per Guzzo.

Nella seconda sfida,dura solo un tempo la verve dell’Aspi.I padroni di casa “incappano” subito dopo in una difesa davvero molle e cedono ad una Vis brillante.I giallo-neri in ottima forma e molto forti sottocanestro fanno il vuoto raggiungendo e superando anche i trenta punti di scarto. Buone prove di Soldatesca e Cugliandro unite chiaramente a tutto il gruppo da una parte e di Todorov (top scorer della prima serata) e Curia dall’altra.
Oggi, spazio alle finali.Non ci sarà la gara delle schiacciate reclamata a gran voce da tanti appassionati.
Alle 18 spazio per Cosenza ed Aspi.A seguire la finalissima tra Rosarno e Vis con Fall e soci superfavoriti per la vittoria finale.

 

Reggioacanestro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons