Trapani, è pronto lo squadrone, ci sarà anche Degregori

 

 

Il giocatore, vicino alla Viola nelle ultime settimane, ha effettuato la sua scelta del “cuore” provando a ripartire dal basso e confidando nel progetto della storica compagine siciliana.

Svoboda può vincere un girone da solo? Possibile.

Ricordate Valerio Corvino a Sarno circa quattro anni fa? Il “pupo nero” ex Corato dominò in lungo ed in largo per tutto il girone H prima di rilassarsi sul finale dando l’impressione di governare da solo il girone delle calabresi.

Una cosa è certa, Trapani riuscirà, anche in poche mosse, nell’intento di costruire la squadra da battere. Il vero crack sarebbe invece la programmazione modello Upea: in chiave di corsi e ricorsi storici, avete già dimenticato l’allestimento extralusso fornito sotto la guida di coach Condello tre giornate dopo l’inizio del campionato che determinò la vittoria di Coppa e Campionato per Albertinazzi e soci?

Chi ha fatto la squadra per salvarsi non teme nulla giocandosi il proprio campionato, chi ha programmato un eventuale salto di categoria, probabilmente, penserà a ritornare sul mercato dato che i pezzi da novanta lasciati liberi dalle DNA e dalla DNB sono davvero tanti.

I rumors dell’ultimora non lasciano scampo alle avversarie: l’ex Viola Matias Degregori, pedina che, secondo l’avviso della maggioranza degli addetti ai lavori del nostro basket, non doveva essere lasciato scappare per nessun motivo, l’ex Upea Costantino, i confermati Virgilio e Mollura ed il lungo Di Gioia.

La guida tecnica sarà tutta per l’ex Patti Flavio Priulla, assistente allenatore del reggino Gianni Benedetto in compagnia del nuovo allenatore della Nuova Jolly Leo Ortenzi. Il ruolo di vice-allenatore e Responsabile del Settore giovanile sarà per l’ex allenatore della Cestistica Gioiese, Napoli.

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons