C’era una volta la C Regionale

 

 

Schiacciata 2013

{iframe} http://www.youtube.com/embed/_vnLWdFuVC4″ frameborder=”0″ allowfullscreen {/iframe}

Ricordi dalla finale Palmi-Audax

C2 Calabria:Vince il Palmi, 96-94

 

La reazione dell’Audax nei minuti finali non basta.Vincono i giallo-blu della Golem.

 

Le due forze del campionato di C2 Calabria a confronto.

La Golem Palmi di coach Sergio Sant’Ambrogio, contro la Telefonica di Enzo Porchi. Una sfida che quasi sicuramente ammireremo nel playoff e che ci ricorda tanto “Rosarno-Tortora” della passata stagione.

Primo aprile, regular season, sfida di ritorno.

Nella gara di andata dello Scatolone prevalse il Palmi con otto punti di scarto, dunque era obiettivo dei reggini ribaltare il pronostico.

Pronti via, però, sono subito i padroni di casa a dettare le regole del gioco. Furfaro, al rientro, colpisce dalla lunga, Requejo inizia a far decollare il suo bottino personale, e giallo-blu che allungano nella prima frazione, 29 a 20.La Telefonica, ci aveva abituato così anche nelle gare contro Olympic ed Omniabus.Partenza lenta, e reazione rabbiosa negli ultimi due quarti.

Il secondo quarto è la fotocopia del primo.Timida reazione dei reggini, che provano ad aprire il fuoco con il trio Pellicanò,Zoccali,Canale, e Golem che resiste agli attacchi reggini rispondendo al fuoco.Fruttuosa come sempre la difesa di Righetti e Falcomatà, che permette alla Golem di chiudere l’intervallo sul più dieci.

Il terzo quarto inizia sulla stregua dei primi due e tutto sembrava pensare ad un epilogo festoso e felice per il Palmi, ma l’ingresso in campo di capitan De Stefano, prima e di Enzo Postorino, poi, danno una piega completamente diversa al match. Nel terza frazione, infatti, inizia una timida reazione dei ragazzi di coach Porchi. De Stefano segna addirittura da tre ed iniziano i primi problemi al rimbalzo per il quintetto di casa.Grazie alla costanza certosina dell’argentino Requejo, però, la Golem non molla, e continua la sua leadership chiudendo sul 76 a 68 il terzo quarto.

L’ultima frazione è tutta da scoprire. Di Nunzio, dopo aver abilmente schiacciato, facendo tremare lastruttura della palestra “Mimmo Surace” va in tilt.Gli ultimi quattro minuti di gara sono tutti per il veterano Postorino che cattura rimbalzi dopo rimbalzi, brillando per tenacia e carattere, e permettendo una rimonta incredibile all’Audax. I reggini con Pellicanò e Corlito fuori per falli, provavano un quintetto atipico, con Paolo Canale playmaker, ed il Palmi sostituiva uno spento Di Nunzio con un altro veterano,il quarantunenne Mauro, bravo a farsi trovare immediatamente pronto nei minuti caldi del match. Sono momenti palpitanti, gli ultimi due minuti di gara, e la minima distrazione può costare la partita.L’Audax va avanti anche di tre, ma la Golem non molla assolutamente.Un punto a punto che non finisce mai e che ha dimostrato tutto il carattere delle due squadre. Con maggior freddezza ai liberi, la Golem va avanti di due punti a dieci secondi dalla fine, i reggini puntando a vincere il match, tirano da lontanissimo con Canale che sbaglia.Termina 96 a 94 per la Golem Palmi.

Una gara che ha dimostrato ancora una volta che nei playoff tutto potrà ancora accadere.

La Golem ha dimostrato ancora una volta tutta la sua caratura tecnico-tattica,dominando il match. La Telefonica, invece, ha messo in mostra ancora una volta un gran carattere, abituandoci a strepitose rimonte.

La palma di Mvp va all’ala argentina Requejo.Trentatre punti silenziosissimi ed efficaci per la vittoria della Golem.Nota particolare per il centro Postorino,per nulla intimorito dalla stazza e dai due metri e zero cinque di Chris Di Nunzio, determinante al rimbalzo.

 

Giovanni Mafrici

 

Golem Software Palmi-Telefonica Systems Audax Rc 96-94

Pall.Palmi:Forte,Albanese 4,Furfaro 12,Righetti 26,Requejo 33,Falcomatà 9,LoPresti,Ranuccio,Di Nunzio 9.All. Sergio Sant’Ambrogio

Audax Rc:G.Pellicanò,Zoccali 17,Dattola,Canale 19,Soldatesca 8,Sergi,Postorino 13,Corlito 13,A.Pellicanò 21, De Stefano 3.All Enzo Porchi

Arbitri: Santucci di Bagnara Calabra e Logoteta di Reggio Calabria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons