Tutta l’energia di Seby Grasso

 

 

Una nuova stagione, la seconda in canotta Vis partendo da Capitano. Quali sono i tuoi auspici per questa stagione?

Fare meglio dello scorso anno, essere più cinici e meno spreconi e, soprattutto, avere meno infortuni.

Crisi del basket tra costi sempre elevati, parametri e tanti problemi. Quanto è cambiata la pallacanestro dai tempi del giovane Seby Grasso?

È cambiata tantissimo. Oggi è scomparso l’entusiasmo per questo sport per svariati fattori: in primis le federazioni che non danno più una mano alle società, oltre alla questione dei parametri, che ha fatto svanire l’entusiasmo dei giovani che si affacciano a questo sport. Il basket ormai vive di quotidiane difficoltà.

Nella Vis poche conferme ed un gruppo nuovo di zecca ancora da completare definitivamente .Che campionato, a tuo avviso potete fare?

Sarà un campionato duro e difficile. La squadra è giovane e si dovrà lavorare parecchio. Ho comunque molta fiducia nei miei nuovi compagni: hanno tutti molta voglia di fare. Ritengo sia prematuro esprimere giudizi, visto che ancora dobbiamo trovare l’amalgama. Col tempo sono certo che miglioreremo.

Prime amichevoli ed allenamenti intensi come sta andando?

Direi abbastanza bene. Nonostante il roster ridotto a causa degli infortuni, nelle amichevoli abbiamo risposto alla grande a livello fisico, grazie anche all’ottimo lavoro del preparatore fisico Roberta Vozza. Dobbiamo ancora migliorare a livello tattico.

Un parere sui “nuovi”?

Li conoscevo già e devo dire che mi hanno fatto un’ottima impressione. Siamo un bel gruppo, affiatato sia in campo che fuori, stiamo bene insieme. I giovani, poi, hanno grande entusiasmo e voglia di lavorare, e questo non può che far sperare bene per il futuro.

Progetto PalaBotteghelle: Credi che la tua società possa sviluppare qualcosa di veramente unico nel suo genere nella città di Reggio?

Ne sono certo. Finalmente a Reggio ci sarà una struttura moderna e idonea dove poter lavorare serenamente e crescere e dove si potranno ospitare eventi di vario genere, non solo sportivi. Il tutto grazie all’impegno e alla dedizione di tutte le persone competenti che lavorano in società, che hanno investito tanto in questo progetto di “restyling” del PalaBotteghelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons