TUTTE LE NOVITA’ DA CASA EUTIMO:PARLA ROBERTO SCHIRRIPA

di Giovanni Mafrici – “Ionica Cup diventerà un’edizione nazionale con tanti team in arrivo da fuori regione”

Un carico di basket giovanile. Cosa di dobbiamo aspettare da questa nuova edizione della Yonica Cup?

11061291_867815526622690_2758546539561158697_nUn’edizione nazionale finalmente, dopo la partecipazione nel 2015 del Centro MB PB63 di Battipaglia; quest’anno abbiamo anche diverse squadre provenienti da fuori regione. Siamo orgogliosi di questo, ma consapevoli delle grandi responsabilità che abbiamo sul piano organizzativo, ma soprattutto su quello dell’accoglienza nella nostra terra. Come ben sai, oltre al torneo 4vs4; vogliamo offrire un servizio completo ai partecipanti e viste le potenzialità della costa ionica, l’obiettivo è lasciare un bellissimo ricordo. Stiamo lavorando da mesi e tutto lo staff IONICUP, insieme ai nostri partners, sono pronti per la 3 giorni di Sole, Mare e Minibasket.

Capitolo Eutimo: successo sfiorato nel campionato Under 18 Elite. A margine del lavoro svolto, e dell’incredibile finale, che aria si respira in casa Eutimo?

E’ stata una grande delusione arrivare così vicino a un risultato storico e non passare per un coifficente di 0,01 di differenza. Resta l’amaro in bocca per i ragazzi, i tecnici e tutti coloro che gravitano attorno il progetto YO!NICA; ma la certezza è che abbiamo lavorato bene; nonostante tutto; il merito va al gruppo plasmato da Coach Francesco Reitano insieme con Rocco Sgrò e l’apporto del nostro Euprepio Padula. Un team di ragazzi provenienti da 6 paesi diversi, che è diventato un gruppo di Amici prima di tutto.

Nel 2016 conviene ancora fare basket senior?

Penso che dire di no, non sarebbe una risposta coerente . La nostra pallacanestro versa in condizioni difficili, ma l’impegno deve essere quello di riuscire o quantomeno cercare di offrire ai bambini uno sbocco in realtà senior se non strettamente competitive quantomeno legate ad un progetto serio. Consapevoli dei propri limiti naturalmente e valutando ogni passo con attenzione, visto che la politica FIP nazionale non sembra prestare tanto attenzione alle realtà minori di tutto lo stivale.

Capitolo sinergie: Siderno vince l’Under 16 Elite con giovani in arrivo da tante realtà. Sei stato promotore di queste strade per far bene: quali possono essere i prossimi passi di sviluppo?

Il progetto YO!NICA può continuare a crescere, è necessario lavorare di squadra e con obiettivi condivisi. Nonostante i pochi km di distanza le differenze sono tante, per contesti e abitudini diverse con cui sono cresciuti i ragazzi. Un coordinatore tecnico esterno; che sia un professionista e che possa guidare il lavoro di tutti gli addetti ai lavori nel bacino ionico,penso potrebbe far bene alla causa. Abbiamo bisogno di crescere tutti, sotto l’aspetto tecnico e gestionale, per fare bene nei rispettivi centri e fare crescere l’interesse e la passione per il nostro sport “minore”.

Come sta il basket di Calabria?

Possiamo migliorare tanto credo, sotto diversi aspetti. Abbiamo i numeri e i mezzi per farlo, anche a livello mediatico (vedi RAC!). Dobbiamo lavorare e promuovere la pallacanestro e capire che anche favorire la crescita di chi ci sta attorno può giovare alla nostra crescita e allo sviluppo di tutto il movimento.

 

Show Buttons
Hide Buttons