TUTTI A CASA?RESTANO IN SCENA SOLO PALL.VIOLA E MASTRIA IN B, PER ORA

Covid 19- Nuovo decreto del Governo. L’Italia del basket (e non solo) si ferma. Dalla C Gold(inclusa), B Femminile a scendere, sono sospesi tutti i campionati del basket.

Ok, sarebbe stato bello che Giuseppe Conte in diretta nazionale avesse detto se nella seconda giornata si giocherà il derby tra Basketball Lamezia e Bim Bum Basket Rende o se a fine mese ci dobbiamo tenere liberi (o meno) per assistere all’esordio della Vis Reggio al PalaBotteghelle.

In realtà. Accanto allo stop di tutto il mondo del basket amatoriale, federale e giovanile.

Teoricamente, ed anche praticamente il campionato di C Gold dovrebbe essere sospeso perché, seppur di valenza nazionale con competizioni fra regioni (Molise, Campania e Calabria) è pur sempre un campionato di C gestito da un’unica regione, la Fip Campania.

Il basket dilettantistico chiude su scala nazionale fino al 13 novembre? Siamo in attesa di capirci qualcosa in più magari leggendo il testo del nuovo Dpcm.

Come noi, tanti Comitato Regionali stanno attendendo un testo che va letto.Non si può, al momento interpretare nulla

Si fermerà, dunque, anche la B Femminile, rappresentata a livello regionale dalla Mastria Catanzaro(inclusi i campionati degli Enti di Promozione sportiva come il Csi)?

La certezza Le uniche due rappresentanti della regione in scena, in ambito nazionale, continueranno, per il momento, il proprio cammino. Stiamo parlando, chiaramente, di Pallacanestro Viola e Mastria Academy Catanzaro.

La bozza del nuovo DPCM che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte che entrerà in vigore da domani bloccherà tutta l’attività dilettantistica dei campionati regionali senior e giovanili maschili e femminili?

Il Basket e gli altri sport da contatto, con il DPCM del 18 ottobre, sono vietati a livello amatoriale e con il nuovo decreto del 18 ottobre 2020 la misura riguarderà anche le associazioni e le società dilettantistiche, comprese dunque le scuole per bambini e ragazzi. Negli ultimi giorni c’è stato il tentativo in alcuni circoli di iscriversi a enti dilettantistici affiliati al Coni per aggirare le restrizioni. E dunque si è deciso di imporre una stretta per tutti ma con che condizioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons