Un figlio della Viola ’95 oggi da avversario della Liomatic

 

 

Negli occhi di tutti gli sportivi reggini a distanza di quasi sedici anni c’è l’impresa del Pg Modena Cadetti di Gaetano Gebbia, un gruppo unico ed inimitabile preso ad esempio a livello nazionale e non solo.Che ricordi porti con te di quell’esperienza?

 

R:RIcordare quella stagione anche a distanza di cosi tanti anni mi fa ancora venire la pelle d’oca.Tutto l’ambiente cestistico di allora ci dava quasi per miracolati o fortunati di essere arrivati fino alle finali nazionali cOn quel tipo di squadra a dispetto di corazzate tecnicamente e fisicamente piu forti.Il ricordo piu bello e’ stato quello.Dopo un incredibile lavoro di aver smentito tutti e di aver dimostrato che nella pallacanestro se si lega cuore sacrificio e voglia di vincere si puo’ ribaltare qualsiasi pronostico e raggiungere qualsiasi tipo di risultato.Non scordero’ mai quell anno i ragazzi gli allenatori e tutti i dirigenti di quella fantastica Viola 95.

 

In più occasioni “radio-mercato” parlava di un tuo possibile ritorno a Reggio.Cosa c’è stato di vero?

R:Mha .. poco e niente .. forse la passata stagione.. ma mai niente di concreto.. Reggio la porto sempre nel cuore ..sOn cresciuto umanamente e cestisticamente li.. e ho tantisimi amici

 

A Benevento arriva una lanciatissima Viola, cosa conosci dei tuoi avversari?

r:La Viola e’ un ottima squadra fatta di giocatori molto esperti.Se si trova lassu’ sicuramente e’ perche lo merita ed esprime una buona palacanestro.Sara’ un piacere giocare contro vecchi amici come Zampogna e Grasso.Mi spiace che nn ci sara’ “Cavalla” ..meglio per noi dai.. gli auguro comunque di ritornare al piu presto e piu forte di prima..

 

Benevento e la sua salvezza.Coach Annechiarico ha lasciato la panchina.Voi come state?

r.:Il coach ha deciso di lascire il timone sopratutto penso per dare una scossa all ambiente e cercare di responsabilizzarci tutti quanti.La salvezza e’ nelle nostre mani tutto dipende da noi e dalla voglia che ci metteremo er raggiungere l’obiettivo.

Intervista di Giovanni Mafrici per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons