Un pensiero per Nico Bianco

 

 

di nico che dirti, gli devo tanto come atleta, mi ha rimesso in campo dopo il gravissimo infortunio, un grande pazzo scatenato e cometutti i pazzi un genio assoluto nel proprio lavoro, un personaggio un vero e proprio personaggio unico nel suo genere, …….mi mancherai tanto ciao nico

Un pensiero per Nico Bianco

 

 

sintetizzare in un solo pensiero una personalità come quella di Nico Bianco è sinceramente impossibile.Non ho avuto la fortuna e l’opportunità di approfondire il rapporto con Nico molto più stretto con i tecnici e gli atleti della Pallacanestro Catanzaro ma ho potuto apprezzarne dopo tanti anni il suo enorme valore professionale.Ricordo come fosse oggi la prima volta che lo conobbi in qualità di preparatore atletico della mia squadra:era, se non erro, la stagione 2001/2002 ed in un caldo pomeriggio di agosto e Nico si presenta col suo loock a dir poco estroso a dirigere le danze e comincia a farlo in una maniera inusuale rispetto a quanti lo avevano preceduto negli anni.Spettacolare a tal punto da meravigliare gli atleti stessi e nelcontempo a coinvolgerli sempre di più nella parte sicuramente più dura e più noiosa di un precampionato.E così è stato negli anni a seguire a tal punto da diventare il punto di riferimento di tecnici ed atleti non solo dal punto di vista professionale.Le cose andranno avanti;ad agosto riprenderà l’ennesima stagione agonistica Nico non sarà a dirigere la musica ,voglio solo suggerire a chi avrà il compito di curare la parte atletica delle nostre squadre di farlo senza cercare di imitare un PROFESSIONISTA, un UOMO UNICO e per questo INIMITABILE

Un pensiero per Nico Bianco

 

 

Nico è stato sempre un idolo per me, per il suo modo forte e dignitoso di aver affrontato la grave malattia che l’ha colpito da tempo. Un uomo dalla grande forza di volontà di andare avanti, dalla voglia di concludere e portare a termine i suoi sogni, generoso e disponibile per tutti e, in tutto quello che faceva metteva il cuore e l’anima nascondendo la sofferenza della sua malattia cercando di non trasmetterla alle tante persone che gli stavano vicino. Non potrò mai scordare i suoi allenamenti duri e i momenti in cui sfoderava la sua grinta nel simulare gli esercizi fisici che dovevamo fare e non potrò mai scordare il momento in cui lo conobbi mi disse ( piacere mi chiamo Nico! Nico u diavulu!). E per tutto ciò lo porterò nel mio cuore come una persona forte ed esempio di vita. Addio Nico!

Un pensiero per Nico Bianco

 

 

..da tre giorni sento la mancanza di qualcosa d’importante…di un Amico che sarà insostituibile.

Ho appreso la triste notizia sabato mattina verso le 8.20, in un istante mi sono sentito debole e smarrito come poche volte nella mia vita. Nico e’ stato per me un punto di riferimento quotidiano, una Persona alla quale ponevo continui interrogativi e fremevo per conoscere le sue risposte, ammaliato dal suo sapere e dalla sua originalità.

A lui rivolgo questo mio piccolo pensiero:

…”Compagno di Battaglia”, quante parole e idee ci siamo scambiati io, Tu e Andrea; l’ultima volta un mese fa; ti chiamò Andrea all’una di notte, eri già a letto ma dopo appena due minuti eri già con noi sul lungomare e insieme andavano su e giù a parlare dei nostri progetti.

Mi sei sempre stato vicino, nei momenti gloriosi e soprattutto in quelli ingloriosi, sempre a cercare e a trovare una soluzione.

Mi mancherà la tua telefonata con la scritta “PRIVATO” sul display del cellulare, mi mancherà il caffè di metà mattinata (volevi pagare sempre Tu), mi mancherai di brutto…porca miseria!!!

“Oh Nichicè…ala cena cu Salvatora e Andrea non jimma ma non ti preoccupara ca prima o poi jamu…”

Riposa in pace AMICO MIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons