Una grande occasione chiamata Pirrera,parla il giovane Davide Attanasio

 siamo letteralmente crollati nell’ultimo periodo andando così a delineare un risultato bugiardo, il che ci deve far riflettere e ci deve portare a lavorare duramente su questo aspetto,aspetto secondo me principalmente mentale.Parola d’ordine quindi lavorare duramente, partendo daì buoni propositi che tu stesso dici.

Sei un classe ’94 molto promettente.Cosa ti aspetti dal tuo futuro legato al basket.

R:non nascondo che riuscire a fare qualcosa di bello nel basket è sempre stato il mio sogno.Ma questo ovviamente è il sogno di un qualsiasi ragazzo giovane come me.Pertanto nn mi faccio “voli mentali” assolutamente e penso esclusivamente ad allenarmi giorno per giorno.Penso una partita alla volta ma soprattutto cerco di divertirmi.Credo che quello per un ragazzo  sia la cosa fondamentale:se un ragazzo si diverte e si sente tranquillo in campo riesce a dare il meglio di se.

Grisolia,Gioia,Max Festa,De Marco e tanti giovani promettenti come te.Sarà difficile per tutti battervi tra le mura amiche, sei d’accordo?

R:non dimentichiamoci Davide Campolongo, un nuovo innesto per noi quest’anno che sta gia diventando imprescindibile.Per il resto sono dell’idea che il mix giocatori d’esperienza(Festa,Gioia,De marco) e giovani sia il percorso giusto da seguire.Sono ormai diversi anni che la società ha intrapreso questo percorso.Una volta capito l’intento della società, tocca solo a noi giovani e non di dimostrare ciò che valiamo a partire dagli allenamenti settimanali.Ti dico in più che è proprio grazie ai consigli dei vari “over” che sto facendo qualche piccolo passo in avanti.Consigli che non sempre riesco a mettere in pratica.Ma la voglia non manca.La volontà di sudare c’è e mi propongo come obiettivo quello di migliorare partita dopo partita convinto che questa mentalità la abbiano anche gli altri ragazzi della squadra che ogni volta che sono chiamati in causa danno il meglio di loro stessi.

Il movimento giovanile a Castrovillari è rifiorito.A tuo avviso a chi va il merito di questo nuovo ricambio generazionale?

R:una domanda alla quale ti posso rispondere con assoluta fermezza.Il merito infatti è senza ombra di dubbio della società(vedi il dirigente Andrea Attanasio)società che da sempre ci ha fatto sentire importanti nel vero senso della parola,ha sempre puntato su noi giovani a volte senza ricevere soddisfazioni ma nonostante questo, nonostante le critiche ha continuato a seguire il percorso intrapreso e credo e spero che qualche soddisfazione noi giovani gliel’abbiamo data.
Parlo dell’annata in particolare 93 94 in primis, è ora di metterci sotto perchè ci è stata data un’opportunità da cogliere al volo che non tutti hanno quella di fare un campionato(un duro campionato) di c Regionale da protagonisti,tocca solo a noi saperla sfruttare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons