Una mattinata senza Reggio a Canestro

 

 

Un principio di incendio ha danneggiato la “server farm” di Aruba, uno dei principali Internet Service Provider italiani, con sede ad Arezzo dove è collocata la casa elettronica di Reggioacanestro. Le fiamme si sono sviluppate in una sala dove sono stati montati i gruppi di continuità, senza intaccare la sala dati. Molte aziende che fanno capo ad Aruba hanno subito disagi: inattivi posta elettronica e siti web.

I maggiori problemi si stanno verificando soprattutto con l’ uso della posta certificata. Secondo i vigili del fuoco, che sono stati impegnati per circa tre ore, il principio del rogo sarebbe stato causato da un surriscaldamento. I tecnici di ‘Aruba.it’ sono stati abbastanza veloci e gia dal pomeriggio di oggi il nostro giornale on line è tornato alla normalità.

«È un po’ come si prendesse fuoco la tipografia: che si può fare? Aspetti che l’incendio venga spento. Lo stesso vale quando brucia per davvero la tipografia di un giornale su web: l’incendio c’è e produce effetti reali: in gergo si dice che il sito è ‘giù’ è offline, è invisibile». In attesa che una delle webserver più famose ed efficenti d’Italia ritornasse al suo lavoro quotidiano i nostri aggiornamenti sono stati garantiti grazie al supporto web del social network facebook al seguente indirizzo http://www.facebook.com/reggioacanestro

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons