Una stagione che non si dimentica

 

 

Innanzitutto essere al PlayOff di C Regionale donne, con un gruppo così giovane è già una grande cosa.Coach, puoi farci un resoconto della vostra stagione?

Sono molto contento di essere stato scelto per questa stagione a svolgere il campionato di C femminile per la società del Rende che ha fatto la storia del settore nazionale per moltissimi anni.

Questa stagione e’ iniziata con nessun obiettivo in particolare , la società voleva svolgere il campionato nel divertimento e far vedere che giovani ragazze guidate da un giovanissimo Coach potessero far vedere il gioco del basket su parquet della Calabria.(Afferma Coach Christian Dodaro qui in foto accanto a Coach Simone Pianigiani Coach della Nazionale Italiana di Basket)

Sono sicuro che in più gare ciò e’ avvenuto , abbiamo iniziato gli allenamenti molto tardi , a fine novembre , tra l’altro con un rooster molto limitato ,con tante assenze per infortuni , ma siamo sempre riusciti a svolgere al meglio le nostre gare e quasi sempre con belle prestazioni di gioco.

Potrei dire di essere rimasto soddisfatto anche solo aver raggiunto i play-off , con una squadra giovanissima:la nostra forza non è stata sicuramente l’ esperienza , ma un gioco semplice sul campo.

 

Gara due contro la San Michele: gara uno non vi ha vistro entrare in partita nel migliore dei modi. Ti aspetti un riscossa tra le mura amiche?

 

Sono orgoglioso  di giocare contro la squadra che la stagione passata ha vinto il campionato(la San Michele Catanzaro).

Io ho grande voglia di vincere e vorrei che la prima gara sia di PlayOff sia stata un errore di percorso dovuto alle nostre condizioni risicate ed ai pochi allenamenti prepartita.

Vorrei che gara due si svolgesse nella tranquillità del gioco che sappiamo fare e perche’ no , anche vincerla perchè rimane il fatto che , tra malumori  , infortuni rooster ridotto , io ho una gran fiducia delle mie ragazze che al momento giusto sanno mostrare una grinta incredibile.

La Virtus Rende prende le mosse da quella che fù, per tanti anni la massima realtà del basket femminile in Calabria.Credi che, un domani, ci possa essere la possibilità di un ritorno al basket nazionale?

Penso e spero che un progetto possa ritornare e riportare il basket femminile del Rende nuovamente nel campionato nazionale , sempre alla guida del presidente Vivona che ha regalato tanti campionati alla tifoseria e alla citta’ di Rende in A2 e A1.

 

Qual’è la giocatrice che “ruberesti” alla San Michele?

La giocatrice che vorrei nella mia squadra è Marcella Astorino , per la sua determinazione ,forza e bel tiro.

 

Dai un voto alla stagione della Virtus Rende.

Per un obbiettivo raggiunto ma inaspettato non posso che dare un 7+ , e ringraziare le mie ragazze per la stupenda stagione che mi hanno fatto vivere.

Credo che il primo anno da Coach non si dimentichi , e in particolar modo questo restera’ sempre nei miei ricordi cestistici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons