UNA VIOLA STRAORDINARIA ESPUGNA CHIETI E SI AGGIUDICA GARA 1 DEI PLAYOUT

di Nino Romeo – Una Viola straordinaria espugna il PalaTricalle di Chieti, trascinata dai 33 punti di Voskuil, e si aggiudica gara 1 dei playout ribaltando il fattore campo. Alla Proger non basta un sontuoso Golden (50 punti).

CHIETI – Una Viola straordinaria espugna il PalaTricalle di Chieti in gara 1 dei playout contro la Proger al termine di una gara incredibile, giocata al 100% da entrambe le squadre. E’ servito un supplementare per avere la meglio sugli uomini di coach Bartocci, trascinati da uno stratosferico Trae Golden (50 punti per lui), che però non è bastato. Altrettanto straordinaria, dall’altra parte, la prestazione di Alan Voskuil che ha realizzato 33 punti nei momenti più importanti della gara.

Abbiamo assistito, senza dubbio, alla migliore prestazione della Viola in trasferta e nel momento più importante della stagione; una vittoria davvero di tutta la squadra, che ha interpretato la gara ottimamente per tutti i 45 minuti; la Proger, come da previsione, si è affidata alle transizioni guidate da Golden ma alla lunga ha prevalso, seppur di pochissimo, la maggiore compattezza dei reggini che hanno trovato anche in Taflaj un incredibile contributo proprio nell’overtime.

Una tripla di Fabi apre la gara, subito dopo una palla persa da Caroti innesca, invece, la transizione di Golden che segna il primo canestro per i padroni di casa (2-3 al 2’). Chieti è subito molto aggressiva e pressa recuperando tre palloni in fila che esaltano il pubblico. Golden firma dalla lunetta il sorpasso (5-3 al 2’) ed arriva il settimo punto in fila di Golden sul quarto pallone recuperato dalla Proger (7-3 al 3’). La Viola accorcia con Powell, bravo a seguire a rimbalzo e realizzare il -2 (7-5 al 4’). La tripla di Piccoli lancia i padroni di casa ma è ancora Powell a tenere la Viola in scia con quattro punti in fila (10-9). Tanti doppi possessi dall’una e dall’altra parte, è Mortellaro a realizzare il +3 da sotto al quale risponde capitan Fabi con un canestro straordinario (12-11 al 6’). Scalda la mano anche Voskuil che firma il sorpasso dai 6.75 (12-14 al 6’). Gioca bene la Viola che non perde più palloni e si invola sul +4 (12-16 al 7’), costringendo coach Bartocci al timeout. Chieti accorcia dalla lunetta con Davis ma la Viola non si ferma con Voskuil che brucia la retina dalla distanza (13-19 al 8’).  La Proger si affida allora a Golden che risponde dai 6.75 (16-19 al 8’). Chieti alza il livello difensivo ma si scatena Caroti con cinque punti in fila che valgono il massimo vantaggio reggino al termine del primo quarto (16-24).

Il secondo quarto si apre con una tripla di Voskuil, Chieti è ancora Golden-dipendente ed è 18-27. Maestoso sottocanestro Marshawn Powell che raccoglie un altro rimbalzo offensivo e realizza il +11 neroarancio. Golden, però, non si ferma e realizza ancora dai 6.75, gli risponde dall’altra parte Agustin Fabi (21-31 al 12’); la Proger prova a rientrare anche con l’ex di turno Matteo Fallucca che realizza da tre punti (24-31 al 13’). Arriva, poi, il +8 Viola di Guariglia dalla lunetta, dall’altra parte realizza da sotto Zucca ma risponde ancora Guariglia (26-34); Voskuil firma il +10 dalla lunetta (26-36 al 15’). E’ Golden vs Viola: diciassettesimo punto per l’americano della Proger ed è 28-36 al 15’. Il nuovo +10 lo firma Marulli dalla lunetta ma è ancora Golden a realizzare da tre punti (31-38); la Viola, però, non si ferma e Fabi trova benissimo Powell da sotto (31-40). Chieti va a segno, neanche a dirlo, ancora con Trae Golden (22 punti realizzati dall’americano sui 33 dei padroni di casa).  Allegretti dalla lunetta firma il -7, si fa sentire il PalaTricalle e Golden si esalta attaccando il ferro e costringendo la difesa reggina al fallo (37-42 al 19’). Fantastico canestro di Lorenzo Caroti in un momento difficile per i reggini ma Chieti risponde dalla lunga con Allegretti ed -4 Proger (40-44 al 19’). Ultima azione del primo tempo per i neroarancio e Voskuil si costruisce una tripla pazzesca alla quale risponde ancora una volta uno straordinario Golden che realizza il 27esimo punto della sua gara. Si va al riposo sul 43-47. Gara bellissima.

Il primo canestro del secondo tempo è di Powell, Chieti risponde con Davis, lasciato colpevolmente solo dalla difesa reggina (46-49 al 22’) ma risponde immediatamente Lorenzo Caroti dai 6.75 (46-52 al 22’). Voskuil-to-Powell ed è +8 Viola (46-54); quando Chieti è in difficoltà spunta sempre Golden a togliere le castagne dal fuoco e realizza un 2+1 che esalta nuovamente il pubblico di casa (49-54 al 24’). Si alza la difesa di Chieti e Mortellaro da sotto trova il -3 (51-54 al 25’). Si esalta la Proger e Golden va ancora a segno con un 2+1 che fissa la parità (54-54). La Viola forza qualche conclusione da troppo in attacco e la Proger trova il vantaggio con Piccoli. Se Golden va costantemente a segno, dall’altra parte c’è un Voskuil infuocato che segna due triple impossibili per il nuovo +4 Viola (56-60 al 27’). Chieti accorcia con Mortellaro dalla lunetta ed è 58-60 al 27’. La nuova parità la fissa Davis (60-60) ma è ancora Viola con capitan Fabi che spara la tripla dall’angolo (60-63 al 29’). I canestri di Piccoli e Golden riportano Chieti in vantaggio (64-63 al 29’) ma un bel canestro in back-door di Rossato consente ai reggini di chiudere il terzo quarto in vantaggio (64-65).

Un doppio possesso concesso a Chieti consente a Mortellaro di aprire l’ultima frazione con un nuovo sorpasso per la Proger (66-65). Si accende di nuovo Powell che realizza dai 6.75 ed è 66-68 al 33’. Molto bravo Rossato che difende su Golden e raddoppia su Mortellaro recuperando un ottimo pallone non sfruttato però dall’attacco reggino. Un fallo tecnico contro Rossato, reo di aver protestato per un colpo subìto alla testa, manda in lunetta Mortellaro che sbaglia entrambi i liberi. Attacco ordinato della Viola che trova Fabi dall’angolo per la tripla del 66-71. Lo spauracchio Golden annebbia la mente dei reggini che commettono fallo sullo stesso Golden raddoppiato da tre punti e gli concedono tre liberi che riportano Chieti sul -2 (69-71 al 36’). Fantastico Agustin Fabi, presente a rimbalzo offensivo, per il +4 Viola (69-73 al 37’). Golden tira il fiato ed è allora Davis a tenere in partita Chieti con la tripla del -1 (72-73). Il sorpasso lo firma Golden con penetrazione ed appoggio al canestro (74-73 al 38’); Marulli fissa la parità dalla lunetta, poi è ancora Fabi a recuperare un ottimo rimbalzo in attacco ma i reggini non sfruttano il nuovo possesso (74-74 al 38’). Golden attacca e si guadagna i due liberi per il +2 (76-74); Voskuil segna la tripla del +1 in transizione (76-77 al 39’). Chieti si inceppa sull’azione del possibile sorpasso commettendo infrazione di passi; si va al fallo sistematico e Fabi subisce fallo a 16 secondi dal termine ma fa 1 su 2 (76-78); Golden non si fa pregare e segna la parità pestando, fortunatamente per la Viola, la linea dei 6.75 (78-78). 4 secondi e 70 centesimi al termine, timeout Viola ed ultimo possesso per i neroarancio che però non sfruttano l’ultimo possesso ed è overtime.

Il tempo supplementare si apre con un canestro dalla media di Mortellaro, nell’azione successiva Voskuil sbaglia da tre punti e Golden si scatena ancora realizzando il 46esimo punto dalla lunetta (82-78 al 41’). Voskuil accorcia dalla lunetta (82-79) e realizza poco dopo la tripla della parità (82-82 al 42’); Golden continua ad attaccare 1vs1 e tenere Chieti davanti dalla lunetta costringendo prima Marulli e poi Rossato al quinto fallo. Coach Bolignano manda in campo Taflaj ma l’attacco neroarancio è ancora affidato a Voskuil che segna un’altra tripla per il sorpasso (84-85). Allegretti si guadagna un fallo e riporta davanti Chieti (86-85) segnando poco dopo la tripla del +4 (89-85); Caroti non ci sta e segna in un amen da tre punti il -1 neroarancio (89-88); Voskuil raddoppiato trova un assist per Taflaj che segna da sotto per due volte consecutive con grandissima freddezza (89-92 a 46” dal termine); follia reggina che commette fallo su Davis al tiro da tre ma la stanchezza annebbia la mente del numero 34 di casa ed è 2/3 dalla lunetta (91-92 a 18” dal termine).  Voskuil subisce fallo e va in lunetta: 2/2 e +3 Viola (91-94 a 11” dal termine); Powell blocca subito Golden mandandolo in lunetta ed è 93-94 a 7” dal termine. Ancora una volta è Voskuil a subire fallo, è 1 su 2 ma Chieti sbaglia il tiro del pareggio e tutto il pubblico reggino al seguito può esultare con l’intera squadra (93-95).

Una vittoria dal valore inestimabile per i reggini che ribaltano così immediatamente il fattore campo e potranno così affrontare gara 2 di martedì con maggiore tranquillità. Sarebbe, però, importantissimo provare, ora, ad approfittare della pressione che inevitabilmente la Proger sentirà; tornare a Reggio con uno 0-2 è il sogno di tutti ma avere, questa sera, la certezza di poter giocarsi la salvezza davanti al proprio pubblico in gara 3 e gara 4 è già un risultato straordinario.

Nino Romeo per Reggioacanestro.com

 

PROGER CHIETI – VIOLA REGGIO CALABRIA 93-95 d1ts

CHIETI: Golden 50, Mortellaro 10, Allegretti 10, Fallucca 3, Turel, Venucci, Piccoli 7, Zucca 2, Sergio, Davis 11. Coach: Bartocci

VIOLA: Taflaj 4, Caroti 13, Fabi 16, Rossato 2, Ciccarello ne, Guariglia 3, Guaccio ne, Voskuil 33 , Marino ne, Marulli 5, Powell 19, Babilodze. Coach: Bolignano

ARBITRI: Gianfranco Ciaglia di Caserta (CE) – Valerio Salutri di Roma (RM) – Paolo Lestingi di Anzio (RM)

PARZIALI: 16-24;  43-47; 64-65; 78-78

Show Buttons
Hide Buttons