Under 19 da sogno:la Viola batte Roma

L’atmosfera sembrava quella da massima serie del basket italiano: nel quarto quarto,il coro “Viola-Viola” esalta ancora di più dei ragazzi che scrivono un bel pezzo di storia del sodalizio nero-arancio.

Viola Reggio Calabria contro Virtus Roma,come ai tempi della A1 questa volta all’interno del campionato Under 19 Dng: sulla panchina capitolina ci sono due glorie del basket italiano come Davide Bonora ed Alessandro Tonolli forti di un primo posto sontuoso fatto di imbattibilità e tante ottime individualità

Gli Under 19 della Viola Reggio Calabria,invece,sono la vera sorpresa del girone complice il vero “status” di matricola nel girone d’eccellenza.

Gli amanti delle partite equilibrate, sarebbero fuggiti via dopo l’avvio flash dei giallo-rossi.

Il 5 a 30 iniziale a favore della Virtus,trascinata dalle giocate di Alviti e Salari sembra aver chiuso i conti.

Schiacciate, gioco dominante che stende i reggini sotto anche di trenta punti.

Tutto finito? Si sfolla per evitare il traffico? Assolutamente no.

I reggini si “rimboccano le maniche” ed iniziano a costruire una rimonta clamorosa.

Nel secondo quarto, Russo e soci iniziano l’inseguimento recuperando un pallone dopo l’altro e costringendo i giallo-rossi all’errore offensivo.

La Viola “imitando” la squadra senior crede nel miracolo ed inizia a puntellare il canestro punto dopo punto chiudendo il secondo periodo sul meno cinque.

Il primo pareggio arriva nella terza frazione grazie ad una bella tripla di Riccardo Franzò.

La gara cambia nuovamente qualche istante dopo:un fallo non fischiato sul palleggio del rientrante Nico De Meo provoca una recuperata “sanguinosa” per Roma che conclude in schiacciata con Alviti.

Un fallo tecnico alla panchina fa scivolare la Viola sotto di nove punti.

La fase finale della gara però è da urlo: segnano praticamente tutti.

Lupusor e De Meo coordinano le danze, Alessandro Florio segna una tripla impossibile seguita,qualche istante dopo dall’”Inedita” segnatura dai sei e settantacinque del Capitano, l’orgoglioso Osmatescu.

Il finale è una festa tutta in rimonta per una soddisfazione unica.

I sigilli finali arrivano da uno stoico Sindoni(grande lavoro sotto canestro) ai liberi.

Coach Bolignano sogna il primo posto e la qualificazione alle finali nazionali conquistando vittoria e differenza canestri positiva nei confronti di Roma:il gruppo cresce a vista d’occhio sulle ali delle giocate di ragazzi speciali.

VIOLA REGGIO CALABRIA – VIRTUS ROMA 83-79

(5-30, 35-40, 58-64)

VIOLA REGGIO CALABRIA : Russo 8,Bonaccorso, Sindoni 7, Franzò 8, Lupusor 13, Osmatescu 17, De Stefano n.e., Panzera n.e., De Meo 17, Florio 13, Nucera n.e., Mafrica n.e. Coach: Domenico Bolignano – Ass.: Francesco Barilla e Iliano Sant’Ambrogio

VIRTUS ROMA : Gai, Alviti 17, Finamore 2, Ciambrone, Romeo 23, Dell’Oca 5, Sorge 2, Tarquinio 13, Pirino 2, Salari 15. Coach: Davide Bonora – Ass: Alessandro Tonolli

Arbitri: Scrima e Nocera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons