Vanessa Bryant e le sue figlie al murales di Kobe e Gianna

Sull’account Instagram di Vanessa Bryant c’è anche una foto della figlia maggiore, Natalia, 17 anni, sotto la stessa immagine di Kobe e Gigi. Nell’immagine di tutta la famiglia ci sono anche le piccole Bianka e Capri che non ha nemmeno un anno.

In tutta la città di LA sono centinaia gli omaggi a Kobe, che ha giocato per vent’anni con la maglia dei Lakers dopo il clamoroso salto dall’High School e dopo esser passato dall’Italia, seguendo le orme del papà Joe, Reggio Calabria inclusa.

Le dedico che il Black Mamba sono per lo più ritratti e murales che lo ritraggono da solo o con la figlia 13enne morta nell’incidente d’elicottero dello scorso 26 gennaio in cui hanno perso la vita altre sette persone.

Prima e dopo la cerimonia allo Staples Center in cui lei stessa e molte star del basket hanno ricordato Kobe, Vanessa ha postato ricordi del marito e della figlia e anche immagini di tutta la famiglia insieme. Le prime parole, nella commemorazione pubblica, sono state per la sua bambina dolce e determinata sul campo di basket come quando preparava dolci a casa o stava con le sorelle. Per parlare di Kobe ha snocciolato i loro nomignoli e racconta un rapporto durato più di vent’anni. «Sono stata la sua migliore amica, la sua prima ragazza, sua moglie, il suo grande amore».

Vanessa non ha però smesso di cercare giustizia per la morte del marito e della figlia. Ha denunciato la compagnia proprietaria dell’elicottero precipitato e ha chiesto il massimo della punizione per quanti hanno fatto foto sul luogo del disastro a partire dagli agenti delle forze dell’ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons