Verso Legnano

Domani on line l’intervista video

L’allenatore neroarancio Giovanni Benedetto continua a parlare di ‘miracolo sportivo’ e assicura che i suoi uomini sono pronti a conquistare il sogno chiamato play off 2015. “Siamo contenti per il nostro club, – ha affermato il coach – perché abbiamo raggiunto l’obbiettivo primario che c’era stato dato a luglio. Ma ‘l’appetito vien mangiando’ (sorride n.d.r.), abbiamo voglia di ottenere qualcosa in più. La squadra sta recuperando tutto il suo organico, anche se c’è qualche giocatore un po’ acciaccato, credo che siamo nelle condizioni ottimali per affrontare al meglio le ultime sette partite. Siamo a due punti dalla conquista dei play off, ci vogliamo provare. Vogliamo far divertire il nostro pubblico e tutti quelli che ci seguono anche in trasferta. Per noi è un obbligo dare sempre il massimo e cercare di raggiungere questo ulteriore obbiettivo. Ho parlato fin dalle prime gare di ‘miracolo sportivo’ e continuo su questa scia. La Viola con il suo PalaCalafiore è sicuramente una fra le piazze più importanti d’Italia, ma non dimentichiamoci che non lo è per disponibilità economica e proprio per questo ogni traguardo riveste una doppia soddisfazione”. Orgogliosamente il timoniere della truppa reggina, evidenzia che gli uomini e i progetti sono più importanti del blasone e della ribalta mediatica. “Abbiamo dimostrato – ha continuato Benedetto – che si può vincere cercando di dare forza ai progetti e alle idee, noi abbiamo fatto questo e oggi siamo pronti a fare l’ultimo sforzo, ovvero accedere ai play off”. La prossima partita, la 24^ del campionato, vedrà Ammannato e compagni affrontare Di Bella e soci (20 punti in classifica). “Legnano – ha concluso l’allenatore neroarancio – non è la stessa squadra che abbiamo affrontato all’andata, gli inserimenti che ha effettuato hanno irrobustito, e tanto, il roster. Elementi come Krubally che è presente in tutte le statistiche del campionato, sono giocatori di grande spessore che possono incidere pesantemente nell’andamento del match. Giocheremo in trasferta in un campo molto ‘caldo’ pieno di sostenitori. Sarà sicuramente una gara difficile, come lo sono state tutte vista la qualità delle squadre di A2 Silver, ma siamo preparati ad affrontarla”. Riprendiamoci la storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons