Vietato dire non ce la faccio,l’Ymca ci crede

 

 

Grandi preparativi a Siderno in vista di gara due di finale di PlayOff.

L’impianto della formazione costiera registrerà sicuramente il tutto esaurito con l’Ymca che le proverà tutte per pareggiare i conti: parliamo con il Capitano del team ionico, Michele Fonte, giocatore fondamentale alla causa e vero trascinatore dell’Ymca.

Ci trasferiamo sul rettangolo di gioco: come hai vissuto gara uno di finale?

 

Gara uno è stata molto emozionante: non ti trovi tutti i giorni a giocare contro una squadra forte come la Kleos Lazzaro davanti ad un pubblico così! L’emozione è durata solo i primi 2 minuti, dopo di che ho pensato solo alla partita e alla mia squadra.

 

Momento incredibilmente bello per tutta l’Ymca.

Siete riusciti a mobilitare un intero paese che si sta esaltando con le vostre giocate.Una bella soddisfazione,dico bene?

 

Dici bene si, quest’anno il nostro obiettivo principale era quello di cercare di invogliare la gente a venire a vedere qualcosa di diverso. Qualcosa che facesse attirare pubblico, tifando per un ymca fatta principalmente da persone che hanno come primo obiettivo divertirsi giocando allo sport che più amano. Siamo riusciti anche a portare pubblico in trasferta organizzando pullman insieme a tutta la squadra:il risultato è stato magnifico.

 

Quale può essere la ricetta per raddrizzare la situazione e vincere il campionato?

 

Mi dispiace ma la ricetta per cercare di vincere il campionato non te la posso dire, altrimenti mi darei con la zappa sui piedi: invito tutti alla partita, ne vedrete delle belle.

 

Collabori con uno dei centri più attivi di sempre nel basket dei più giovani. A tuo avviso perchè sulla riviera non c’è mai stato basket al alti livelli nonostante la grande mole di praticanti?

 

Da quest’anno collaboro con l’Ymca sia a livello giovanile con Coach Costa che al MiniBasket con Carlo Sgarlato. Credo che la risposta dovrebbe essere cercata all’interno delle società che tendono ad affidare i propri giovani a centri più grandi come la Viola o Catanzaro,. Non per questo noi ci sentiamo da meno:Negli anni precedenti ci siamo tolti delle soddisfazioni a livello giovanile e l’obiettivo è di crescere sempre di più.

 

Progetti per il futuro?

 

A livello personale mi piacerebbe centrare l’obiettivo della promozione in C Regionale per tutto quello che siamo riusciti a creare in pochi mesi. A livello associativo progettiamo di portare alto il nome dell’Ymca di Siderno creando così un punto di riferimento ancora più importante.

Un ultima cosa ” vietato dire non c’è la faccio” #goymca!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons