Viola con coraggio a Melfi

 
La Viola giocherà sull’indisioso campo del Melfi senza Padova che ne avrà per un mese per un nuovo infortunio e del play titolare Stefano Zampogna che ha subito un infortunio alla caviglia e proverà a stringere i denti domenica prossima al Palazzetto di Polistena contro l’Orlandina.
La gara, dunque parte più che in salita anche perchè di fronte ci sarà una Invicta Melfi che ha tanta voglia di dimenticare la sconfitta del PalaPulerà contro Catanzaro.
A differenza di altre società, quella lucana ha allestito una squadra molto esperta puntando su atleti dai trascorsi importanti per giocare una pallacanestro molto concreta.
La cabina di regia è tutta per Vincenzo Di Pierro, classe ’79 ex Potenza, play rapido nei contropiedi ma soprattutto buon realizzatore che trova nei giovanissimi Gianfranco Falcone (classe ’90) e Stefano De Angelis (classe ’91) i propri cambi.
Il miglior cecchino dei lucani è però Michele Venturelli, guardia mancina classe ’82 proveniente da Francavilla in C Dil., che condivide il ruolo con Michele Castoro, classe ’89 ex Foggia, e Federico Blardone, anch’egli classe ’89 ex Potenza e campione d’Italia Under 21 con Porto Empedocle. Nel ruolo di 3 due vecchie conoscenze della categoria: Diego Onetto , classe ’73 ex Lucera in C Dil. anche se i più lo ricorderanno per gli anni migliori a Corato prima e Bisceglie dopo, e Pablo Filloy, classe ’80 ex Bisceglie, autore di un non positivissimo avvio di stagione a causa di problemi al ginocchio; come cambio dalla panchina parte il classe ’88 Roberto Malpede. Unico pivot del roster è Alessandro Bruno, classe ’84 ex Foggia.
Arbitreranno i signori Francesco Crescenzo  di San Bonifacio(Vr) e Mauro Belfiore di Napoli.

Giovanni Mafrici

Reggioacanestro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons