Viola con grinta e raziocinio,successo con Treviglio

Terza vittoria consecutiva per la Viola che festeggia di fronte al proprio pubblico i due punti in classifica, piegando un’ostica Treviglio (78-63) vera e propria bestia nera delle ultime stagioni.

Palazzetto caldo,anima e passione per una folla festante che con civiltà ha inneggiato per l’ennesima volta alla riapertura del Palasport di Pentimele: nel Centro Massimo Mazzetto si “straborda” e non c’è posto neanche per uno spillo.

La stessa curva “Massimo Rappoccio” ha ritenuto opportuno abbracciare a distanza Daniel Leone,portiere della Reggina Calcio nella sua personale lotta contro un brutto ed inaspettato male.

Abbiamo assistito ad una gara intensa ed emozionante con i reggini abili nel gestire una partita tatticamente molto difficile.

Sprazzi di showtime offerti da Michael Deloach,uomo ovunque del sodalizio reggino, dall’ottimo Rush che si esercita in slam dunk “jordanesche”(modello poster del magazine di Rac ndr) anche se,questa sera,a fare la differenza è stata la voglia di vincere e di lottare di Marco Ammannato,sempre più capitano coraggioso del team reggino e di Marco Rossi, ragioniere del parquet che ha scardinato con astuzia e consapevolezza la difesa lombarda.

E’ stata nuovamente una partita importante per i giovani:Lupusor è in crescita.E’ evidente il salto di qualità di Alessandro Azzaro,trasformatosi in una sorta di giovane Mancinelli in rampa di lancio.

Dopo la vittoria esterna a Recanati  il ritorno in riva allo Stretto dei nero-arancio è stato carico di aspettative.

Coach Benedetto recupera in extremis il pivot Spera, al suo esordio in questa stagione dopo l’infortunio nel precampionato(il lungo giocherà gli ultimi scampoli di gara).

Coach Benedetto sceglie per il quintetto iniziale i classici cinque con Marco Rossi regista, Deloach aiuto-regista e colpitore, Rush in ala piccola, Ammannato e Rezzano sotto le plance.

Per Treviglio, coach Vertemati schiera invece Tommy Marino da play, Kyzlink e Turel esterni con, Gaspardo in ala grande affiancato a Lele Rossi fischiatissimo dal pubblico reggino dopo l’ottima prestazione della passata stagione.

In avvio gli ospiti provano subito la difesa a zona. Dopo qualche minuto di equilibrio i reggini trovano la soluzione migliore per superarla, grazie alla propria difesa e alla velocità offensiva di Rush e Deloach (12-6). Sono le soluzioni dalla distanza a tenere in partita i lombardi, Turel con due triple riporta i suoi in equilibrio (12-11). Dal perimetro è presente anche la Viola che con Deloach firma il contro break in favore dei nero-arancio (19-12). A fine frazione i reggini conducono ancora (22-16). Non  cambia il copione di Treviglio, coach Vertemati insiste con la difesa a zona. Il risultato però premia ancora i reggini che con la tripla di Casini firmano il massimo allungo del secondo quarto( 29-19). Treviglio stenta a trovare punti di riferimento offensivi, al contrario di una Viola che appare più continua anche grazie ai canestri di Azzaro, Lupusor e Casini (36-27). Solo qualche errore al tiro dalla distanza impedisce alla Viola l’allungo e a metà gara il cronometro si ferma sul (36-32). Il ritorno sul parquet dopo la pausa premia gli ospiti, l’ostinazione nella difesa a zona e qualche errore al tiro dei reggini consente ai lombardi di recuperare e passare in vantaggio (41-42). Treviglio tira solo dalla distanza, mentre la Viola riesce ad alternare soluzioni da lontano e   vicino canestro. Ammannato chiamato spesso in causa dai compagni non tradisce le aspettative, firmando, con la tripla di Rossi il break (56-46). Gli ospiti però non mollano e dopo aver subito il massimo allungo (58-46) riescono a dimezzare il passivo (60-54). Il ritmo gara resta lento non l’intensità del gioco che esalta spesso le giocate individuali. Le triple del play Rossi (Viola) e i canestri del pivot Rossi (Treviglio) animano gran parte dell’ultimo quarto. I nero-arancio dalla distanza trovano un nuovo allungo (68-56) che diventa +14 (72-58) grazie proprio ad un veloce contropiede di Casini. Una nuova tripla, questa volta di Azzaro, mette la parola fine al confronto (75-59) quando il cronometro segnava un minuto e trenta dalla sirena finale.

Dopo un po di riposo,la Viola ricaricherà le batterie:domenica prossima viaggio in Campania nella tana dello Scafati.

In classifica i reggini sono secondi a due punti dalla capolista solitaria Treviso.

Viola RC – Treviglio: 78 – 63 (22-16, 36-32, 56-46)

Viola: Deloach 15, Casini 9, Azzaro 8, Rezzano 2, Lupusor 2, Rossi 13, De Meo, Rush 8, Spera, Ammannato 21. Coach Benedetto.

Treviglio: Sabatini 6, Kyzlink 4, Slanina 2, Gaspardo 2, Marino 12, Turel 13, Beretta, Rossi 16, Marusic, Carnovali 8. Coach Vertemati

Arbitri: Tirozzi, Scudieri, Vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons