VIOLA DA IMPAZZIRE: VITTORIA E 2-1 NELLA SERIE

di Nino Romeo – I neroarancio si aggiudicano gara-3 contro Chieti trascinati da uno straordinario Alan Voskuil (32) e da un Powell incontenibile sotto le plance (21); Chieti non gioca di squadra e la Viola dilaga. Domenica 7 alle ore 20 si replica al PalaCalafiore: serve ancora una vittoria per raggiungere l’obiettivo salvezza.

REGGIO CALABRIA – Vittoria doveva essere e vittoria è stata; la Viola si assicura gara-3 della sfida play-out contro la Proger Chieti in un PalaCalafiore caldissimo, al termine di una gara che i reggini hanno interpretato benissimo sia in fase difensiva che offensiva per tutti i 40 minuti. Dopo essersi assicurati un vantaggio importante, grazie a due minibreak nel primo tempo, nella terza e quarta frazione i neroarancio hanno controllato la reazione della Proger guidata dal solito Golden.

Nella Viola c’è Taflaj in quintetto con Caroti, Voskuil, Fabi e Powell; confermato, invece, il quintetto di Chieti. Polveri bagnate nei primi minuti, la gara la apre Cate Davis dall’angolo su assist di Golden; rispondono Voskuil e Powell ed è 4-3 al 3’; il break di 7-0 dei reggini lo completa Voskuil dai 6.75 (7-3). Dall’altra parte riparte velocissimo Golden e realizza da sotto, seguito dalle triple di Powell e Davis (10-8 al 5’). Powell è scatenato ed incotenibile sotto le plance (12-8 al 6’); mette il suo marchio anche capitan Fabi per il +6 Viola (14-8 al 7’). King Powell mette la freccia, la Viola vola sul 16-8 e coach Bartocci è costretto al timeout; Allegretti accorcia dalla linea del tiro libero (16-10 al 7’) ma Powell fa quello che vuole in attacco (18-10). Mortellaro appoggia due  punti facili su rimbalzo offensivo (18-12 al 8’), dall’altra parte Powell si fa sentire anche in difesa e stoppa l’attacco teatino lanciando il contropiede Viola finalizzato da Fabi (20-12 al 9’). Finale di primo quarto col giallo per una tripla di Davis che arriva sul filo della sirena ma viene convalidata dagli arbitri ed al 10’ è 20-15.

Il secondo quarto si apre con un nuovo minibreak Viola: 8-0 firmato Guariglia e Rossato con quattro punti ciascuno; la Proger si fa, però, viva con due triple devastanti di Venucci (28-21 al 14’). E’ ancora Riccardo Rossato a trascinare i reggini ed è 30-21 al 14’; difende bene la Viola, Chieti perde qualche pallone di troppo e la Viola non perdona con Fabi che firma il +11 (32-21 al 16’). Arriva anche la tripla dell’ex, Matteo Fallucca, ma Voskuil è sempre caldissimo da tre ed è solo rete: 35-24 al 17’. Venucci e Caroti si alternano dalla lunetta, poi è ancora Powell, in contropiede, a firmare il +13 (39-26). Turel fa 1 su 2 ai liberi, Powell ha la squadra sulle spalle e va a segno con continuità (43-29 al 19’); Golden accorcia ancora ma il secondo quarto lo chiude Caroti con una magia in penetrazione (45-31)

Sergio apre il secondo tempo con un appoggio al tabellone (45-33 al 21’) ma la Viola c’è: Taflaj è fantastico in difesa ed è prontissimo a rimbalzo offensivo serve Voskuil, mortifero dalla lunga (48-33 al 22’). La Proger si scuote con Golden che va a realizzare, come al solito, di forza in penetrazione (48-35 al 23’). Alan Voskuil è “on-fire” e torna a segnare dalla lunga (51-35 al 24’), risponde Sergio da tre ma c’è anche il marchio argentino di Agustin Fabi che spara dai 6.75 per il +16 Viola (54-38 al 25’). Powell porta a scuola Mortellaro nel pitturato ma Piccoli è fantastico dall’altra parte (56-40 al 26’); la Proger accorcia con un 2+1 di Mortellaro ed è 56-43 al 26’; Voskuil non sbaglia dalla lunetta e subito dopo mette una tripla alla “Steph Curry” da 9 metri (61-43 al 27’); Golden non ci sta e ne mette 3 anche lui (61-46 al 28’). Qualche forzatura di troppo per i neroarancio e la Proger ne approfitta subito per riportarsi sul -12 con un’altra tripla di Venucci (61-49 al 28’). Magia per Tommaso Guariglia ma Chieti è in ritmo e va subito a segno con Sergio (63-51); c’è spazio anche per Babilodze che è devastante in penetrazione, segna e subisce il fallo per il +15 neroarancio (66-51 al 29’). E’ ancora un superlativo Alan Voskuil a realizzare un canestro totalmente fuori ritmo con cui si chiude il terzo quarto (68-51).

La Proger è ancora Golden che apre l’ultimo quarto con cinque punti in 1 minuto (68-56 al 31’); fondamentale l’apporto di Rossato, onnipresente in difesa ed in attacco; tre liberi del numero 12 neroarancio portano nuovamente la Viola sul +15 (71-56 al 33’). E’, però, davvero superlativo Golden che realizza altri sei punti in fila ed è 73-62; i reggini si scuotono con Voskuil che è davvero straordinario: sesta tripla della sua gara ed è 76-62 al 35’. Chieti perde la gara, Golden blocca Caroti con un fallo troppo evidente a centrocampo e gli arbitri puniscono la Proger con un fallo antisportivo.  Caroti-to-Fabi ed è +17 Viola (79-62) e la gara è virtualmente chiusa. Chieti si affida solo a Golden ma non basta. Dall’altra parte c’è ancora un super Voskuil che non smette più di segnare e fa impazzire l’intero PalaCalafiore (89-69 al 39’), che gli concede pochi secondi dopo una standing ovation strameritata. Si alza l’urlo “VIOLA, VIOLA”, da brividi, la gara si conclude sul 91-73 ed è 2-1 Viola nella serie.

Non è ancora finita: ne manca una, servirà un’ultima grandissima impresa domenica 7 Maggio alle ore 20. E servirà ancora una volta un PalaCalafiore gremito che possa trascinare i neroarancio al raggiungimento dell’obiettivo stagionale.

Nino Romeo per Reggioacanestro.com

 

VIOLA REGGIO CALABRIA – PROGER CHIETI  91-73

VIOLA: Taflaj, Caroti 5, Fabi 11, Rossato 13, Ciccarello ne, Guariglia 6, Guaccio, Voskuil 32, Marino ne, Marulli ne, Powell 21, Babilodze 3. Coach: Bolignano

CHIETI: Golden 25, Mortellaro 5, Allegretti 2, Fallucca 3, Turel 1, Venucci 16, Piccoli 2, Zucca 2, Sergio 7, Davis 11. Coach: Bartocci

ARBITRI: Federico Brindisi di Torino (TO) – Jacopo Pazzaglia di Pesaro (PU) – Marco Vita di Ancona (AN)

PARZIALI: 20-15; 45-31; 68-51;

Show Buttons
Hide Buttons