Viola, devi vincere per evitare l’ultimo posto

Non si può sbagliare.

Vincere, rialzarsi e guardare avanti.

Imperativo categorico in casa Viola Reggio Calabria.

Il Natale è passato solamente da due giorni ma il “tour de force” della truppa di Giovanni Benedetto continua: alle ore 18 si riaprono le porte del PalaCalafiore per un derby incandescente.

La Briosa Barcellona, team costruito per salvarsi con scelte “low cost” sul mercato, contro la delusione assoluta di questa prima parte di campionato, una Bermé che ha soli due punti in più del team di Maurizio Bartocci.

Ryanair contro Business Class? L’importante è arrivare sani e salvi all’atterraggio.

E’ una gara facile per i reggini? Scordatevelo.

Salutato Ghersetti (ingaggiato da Bergamo in Serie B) e con Marco Mordente fuori squadra (ragioni tecniche?), i nero-arancio devono stringere i denti aspettando il mercato ma, in primis, aspettando tante sfide bivio che si manifesteranno da qui fino alla riapertura della finestra delle trattative.

Il percorso – Oggi contro Barcellona, la prima trasferta del 2016 in casa di Rieti, la difficilissima trasferta di Casale e la decisiva gara interna contro Omegna rappresentano un poker infuocato di gare dove questa squadra dovrà mostrare il meglio di sè.

Fuori Mordente: problemi di ambientamento? Problemi tecnici? Un dato è certo: l’ultima versione vista in campo dell’ex Capitano della Nazionale stava funzionando ed anche bene.

Nel ruolo di “quattro atipico”, la gloria del basket italiano aveva dato un senso alla sua presenza sul parquet.

Da quel che trapela, i gradi di Capitano dovrebbero passare al playmaker Valerio Spinelli.

Sarà dunque Mordente il primo a salutare la truppa a Gennaio?

Troppo presto per parlarne, anche perché dall’altra parte del rettangolo di gioco c’è una Barcellona vogliosa di successo per rialzarsi dall’ultimo posto agganciando i reggini e Biella (sconfitta nell’anticipo da Omegna).

Sulla carta non c’è storia ed anche una Viola incerottata ed intrisa di assenze appare superiore ai siciliani.

Coach Benedetto confermerà il quintetto veloce e giovane con Costa, Dobbins, Rullo, Lupusor ed uno tra Crosariol e Brackins? Lo scopriremo tra qualche ora.

Barcellona non è più la portaerei costruita negli anni passati per centrare la A1 ma, grazie all’orgoglio della gente isolana, è riuscita ugualmente ad iscriversi e le proverà tutte per salvarsi.

Roster modesto dove spicca la presenza dell’americano di origini haitiane David Lobeau, atleta uscito da Texas A&M.

In regia si alternano l’ex campione Under 19 con Siena, Simone Centanni (cresciuto ad Ancona con i vari Panzini e Polonara) ed Alessandro Maccaferri, una sorta di erede di Alessandro Piazza, visto in prove estive al Centro Viola in più battute.

Problemi di infortuni per i siciliani: Fallucca, prodotto Stella Azzurra e campione Under 20 in compagnia del reggino Marco Laganà, non è al top, Franco Migliori è indisponibile.

In guardia c’è il mancino Lenzelle Smith. Sotto canestro si alterneranno l’ottimo lavoratore Andrea Capitanelli (una vita in Serie B) e Dario Cefarelli (già visto a Capo D’Orlando e Caserta), accanto ad un altro prodotto Virtus Siena, Corrado Bianconi.

Arbitrano i signori Nicola Beneduce di Caserta, Alberto Maria Scrima di Catanzaro ed Achille Ascione di Caserta.

La gara verrà trasmessa in streaming video in abbonamento su Lnp TV Pass ed in Radio, gratuitamente, su Touring 104, ascoltabile anche in streaming e su App Store ed Android.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons