Viola d’impatto, stracciata Recanati

 

 

REGGIO CALABRIA – La Viola torna alla vittoria, dopo il brillante successo ottenuto ieri sera al PalaMazzetto contro Recanati, e può nuovamente sorridere, ringraziando anche chi di sorrisi ne aveva finora regalati davvero pochi: quel Keion Bell, autore ieri di 21 punti e 9 rimbalzi, trascinatore offensivo dei neroarancio. E ci piace evidenziare proprio la felicità di Bell, premiato a fine partita come MVP, che è stata la stessa dei tanti tifosi che lo hanno applaudito al termine ed hanno gremito ieri la tribuna del PalaMazzetto. A Recanati non è bastata, invece, la grinta del capitano Pierini e di Mosley.

L’inizio non era stato a dire il vero dei migliori. Pronti-via, 3 palle perse in fila, poca fluidità in attacco e difesa a uomo con poca concentrazione: Bell, che come detto si rivelerà decisivo in fase offensiva, non lo è altrettanto in difesa dove perde costantemente il suo uomo ed al 4′ il punteggio è 4-9 per gli ospiti. Se in difesa le cose non vanno bene anche l’attacco neroarancio lascia un po’ a desiderare ma quando può la Viola corre e Recanati nulla può contro le sortite offensive di Sorrentino (12-11 all’8′). E’ una tripla dall’angolo di Keion Bell a dare poi il +4 ai reggini che chiudono la prima frazione sul 17-13.

Ad inizio secondo quarto la Viola prova l’allungo con Bell e Sabbatino (21-13 al 12′) ma Recanati, con un tap-in di Pettinella ed un bel canestro di Starring, rientra a -4 (21-17). Coach Ponticiello manda sul parquet Caprari e la classe del capitano sforna subito un ottimo assist per Azzaro (23-17), che nell’azione successiva è molto reattivo a rimbalzo offensivo. Bene Recanati a difesa schierata ma altrettanto bene la Viola in questa fase con Ammannato e Sabbatino che regalano il +10 (29-19 al 17′). Gli uomini di coach Bernardi alzano il ritmo ed un break di 8-2, con tanto di canestro sulla sirena di Starring, consente agli ospiti di andare negli spogliatoi sotto di 4 (31-27).

Si riparte con gli stessi quintetti ma la Viola che torna sul parquet è ben diversa da quella vista nei primi 20 minuti; attacca molto bene la difesa schierata dei leopardiani, muove bene la palla e trova un break molto importante nel giro di quattro minuti con Fabi gran protagonista. Due triple in fila del “gaucho”, che subito dopo regala uno splendido assist a Sorrentino firmano un break di 10-0 (ed un parziale di 14-2 in 4′) che spacca in due il match: il tabellone recita 48-31 al 25′. E’ Mosley a rompere il ghiaccio con una schiacciata ma la Viola non si ferma più: ancora grande attacco ed Azzaro piedi a terra con spazio dai 6,75 firma la tripla, seguito subito dopo da Sabbatino, sempre da tre punti (56-37). Pullazi ricuce un po’ il gap nel finale di terzo quarto, che si chiude sul 56-42.

Ultimo quarto nel segno di Keion Bell: “Fear the Beard” firma 10 punti nell’ultima frazione ed è il trascinatore dei neroarancio (62-47 al 33′). Gli uomini di coach Bernardi non ne hanno più, la panchina è corta e gli ultimi a mollare sono Fantinelli e Mosley che nulla possono contro la coppia Bell-Sorrentino che insieme ad un eroico Ammannato guidano la Viola alla vittoria con il punteggio di 79-55.

Unica nota stonata, con “cartellino giallo”, nel finale, al pubblico per i cori di scherno poco simpatici che accompagnavano i tiri liberi di Pettinella, “reo” di avere in dote una tecnica di tiro libero non usuale. Detto questo, ai tifosi va però ancora una volta anche il grande merito di aver gremito la tribuna del PalaMazzetto ed aver sostenuto e trascinato la squadra per tutti i 40 minuti.

Servirà il loro apporto anche a Bari, dove la Viola affronterà domenica il fanalino di coda Liomatic.

Da oggi si penserà, dunque, alla trasferta pugliese; non c’è tanto tempo ma l’arrivo di Ashley Hamilton (ufficializzato ieri dalla società neroarancio ed arrivato in serata a Reggio) potrà dare nuova linfa al roster di coach Ponticiello. A Bari si dovrà andare per vincere, senza se e senza ma.

Nino Romeo per Reggioacanestro.it

VIOLA REGGIO CALABRIA – U.S. BASKET RECANATI 79-55

VIOLA: Bell 21 (6/11, 1/3), Azzaro 7 (2/3, 1/1), Caprari, Lupusor, Fabi 8 (1/3, 2/4), Sabbatino 7 (2/4, 1/3), Viglianisi, Sorrentino 17 (5/9, 1/5), Spera 6 (3/7), Ammannato 13 (3/4). Coach: Ponticiello

RECANATI: Gnaccarini, Pierini 11 (4/5, 1/6), Fantinelli 10 (3/6), Mosley 8 (3/8, 0/3), Stefanini, Pullazi 9 (4/4), Starring 11 (3/10, 1/3), Tortu’, Pettinella 6 (3/7). Coach: Bernardi

Arbitri: Gianluca Gagliardi di Anagni (FR) – Alessio Sansone di Aprilia (LT) – Damiano Capozziello di Brindisi (BR)

Parziali: 17-13: 31-27; 56-42; 79-55

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons