Viola, dopo le prime due ufficialità si guarda al futuro

 

 

Tantissime telefonate in entra ed in uscita rendono protagonista il Dirigente della Viola che è pronto a stupire ancora.

Nessuna certezza sui nuovi colpi: tante trattative, talune anche in stato avanzato.

E’ chiaro che, molto spesso, alcuni “rumors” potrebbero solamente mettere in difficoltà il mercato nero-arancio alzando il prezzo di qualche giocatore o facendo entrare in gara, a sorpresa altre “competitors”.La Dirigenza,dunque,agisce nell’ombra.Arrivare tardi sul mercato non è cosa facile(La Viola è partita tardissimo aspettando l’esito del ripescaggio), costruire una squadra per la fascia di sinistra di classifica men che meno.

Intanto tiene banco la pessima vicenda riguardante le Eagles Bologna che potrebbe addiritturastravolgere il calendario di Dna.

 

La Federazione Italiana del Basket naviga in acque agitate, non v’è dubbio e lo sapevamo.

Una autentica telenovelas sta tenendo su tutti i Media Nazionali tra Luglio ed Agosto:Ripescaggio “si o no” per la Viola, fallimento “si o no” per Treviso(acerrima nemica dei nero-arancio ricordando il quarto di finale PlayOff del 1993).E’ tutto finito ed archiviato? A quanto pare sembra proprio di no.

I tifosi nero-arancio possono stare tranquilli,per fortuna.La Viola ha ricevuto già il lascia passare per il super campionato di Dna che, a sorpresa registra un clamoroso colpo di scena.

La formazione della Eagles Bologna, rivisitazione moderna della grande Fortitudo rischia seriamente di dare forfait e lasciare il girone a diciannove team in gara.

Diventa sempre più complicata la querelle riguardante l’iscrizione degli Eagles di Gilberto Sacrati alla DNA della prossima stagione. Le problematiche sorte improvvisamente fanno temere il peggio ad una curva, quella della Fossa dei Leoni che non vedeva l’ora di onorare il nuovo gemellaggio, a distanza di tante stagioni con i ragazzi della Curva reggina della Massimo Rappoccio. Per ovviare alle problematiche uscite nei giorni passati, Sacrati con ritardo di 48 ore ha effettuato un bonifico di 56 mila euro sul conto corrente della Lega, dopo che la fideiussione presentata in precedenza, assicurativa e non bancaria (Agricolfidi di Ortona, cooperativa di finanziamento) non aveva avuto l’ok. Lega che ha inoltrato tutti gli incartamenti alla Federazione, che deciderà domani, anche se Fabio Bruttini, presidente di LNP ha confermato pubblicamente il suo no: “Per noi è fuori tempo massimo, le scadenze non sono state rispettate. La Federazione deciderà, ma da noi il materiale lo ha già avuto. Il bonifico è arrivato qualche ora fa a video, ma è tutto da verificare. Comunque, le tempistiche sono scadute”. La FIP, comunque, potrebbe accettare la cosa, pur essendo fuori dai termini regolamentari, se e solo se il bonifico fosse valido.

 

 

Intanto, Antonio Gambolati, numero quattro della Viola della passata stagione sembra ad un passo dal Lodi in Dnb, Potì,invece, potrebbe avvicinarsi verso casa direzione Puglia.

Aspettando le nuove ufficialità, la Viola è pronta per una riunione interna nella serata di lunedì dove verranno stabilità le novità della stagione che sta nascendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons