Viola, fatale Overtime

 

 

Sconfitta rocambolesca e per certi versi inaspettata per la Liomatic Viola Reggio Calabria.

Non riesce il tre su tre nel “tour de force” settimanale per i nero-arancio che cedono alla voglia inarrestabile di un ottimo Roseto, formazione che non ha mai mollato credendoci fino alla fine venendo premiata al termine di quarantacinque minuti molto intensi.

I reggini perdono l’imbattibilità casalinga che durava da quasi sedici mesi.

Una giornata “strana” dove ad un certo punto tutto sembrava volgere per il verso giusto ma non è stato assolutamente così.

 

Coach Fantozzi schiera nei primi cinque il totem Cappanni accanto a Gambolati,Caprari,Grilli e Paparella.Confermata l’assenza di Giovanni Coronini che agirà da Commentatore Tecnico a bordo campo per Radio e Tv.

In panchina accanto al rientrante Potì ed a Sereni e Grasso ci saranno gli esordienti Rappoccio e Smorto che sostituiscono Laganà e Marengo,anche loro nella platea del Centro Viola.

Roseto viaggia con il quintetto base: Gneccherini in regia, Elia e Gallerini sugli esterni con Del Brocco affiancato all’ex Upea,Martin Caruso sotto le plance.

 

La gara inizia con una tripla di Elia, prontamente pareggiata da Caprari.

Roseto si dimostra sin da subito squadra vera e realizza il più cinque con una “bomba” di Gallerini.

La Viola inizia a rincorrere con Paparella ma Roseto si dimostra veramente in “palla”.Prima un’altra tripla di Gallerini, poi un pick and roll da manuale con schiacciata di Manuel Del Brocco.

Ancora Paparella orchestra la mini-rimonta nero-arancio, Roseto invece, verrà presa per mano da Marco Gneccherini, professione playmaker: il dinamico numero sette realizzerà due triple precisissime che manderanno avanti al primo mini tempo gli avversari(17-19).

 

Nel secondo quarto,Roseto continua a rendersi pericolosa.La Viola combatte colpo su colpo facendo tanta fatica e raggiungendo il pareggio solamente al diciottesimo con Gambolati.

Un ottimo Grasso, dinamico sia in attacco che in difesa firmerà il sorpasso che manderà la Viola avanti di due.

 

Ancora Grasso sarà uno dei protagonisti della terza frazione.La Liomatic prova a “scappare”, più treprima, più quattro qualche minuto dopo, tutti firmati dal capitano nero-arancio ma non basta.

Roseto resta aggrappata alla gara con Gneccherini e Caruso molto efficaci.

 

Nel quarto periodo, la svolta.La Viola appare determinata e vogliosa di vincere la gara del Centro Viola.Prima ancora Gambolati da tre, poi Emiliano Paparella: l’argentino macina chilometri e belle giocate e prova a sopperire da solo all’assenza di Coronini.Triple su triple, tanto entusiasmo e la vittoria sembra fatta.Più sette di Paparella al trentaduesimo,più nove con Sereni,più dieci a cinque minuti dal termine ancora con uno stoico Paparella.

Per la Viola sembra fatta, nonostante tanta stanchezza.Come da pronostico i nero-arancio sembrano aver portato a casa i due punti.

Tutto finito? Assolutamente no.

Petrucci insacca la tripla del meno sette.Il contro-break passa dalle mani di Elia che confeziona cinque punti in un amen.(prima un canestro più fallo poi una penetrazione su assist di Gneccherini)

Tanta stanchezza e troppa fretta nelle soluzioni finali dei reggini.La palla finale è ancora di Roseto che dopo due liberi realizzati da Grilli concretizza il pareggio e la conquista dell’overtime con una penetrazione del play Gnaccherini.

Nel tempo supplementare la Viola è più stanca di Roseto.   I reggini si trovano sempre ad inseguire ed a pareggiare i conti contro le giocate di Gallerini e soci.

Le giocate finali sorrideranno agli ospiti che vincono con merito contro una Viola stanca.

Una sconfitta non preventivata e per certi versi sfortunata che avvia la Viola verso il big match contro Agrigento di Domenica Prossima.

In Conferenza Stampa la Dirigenza per voce del Direttore Generale Condello ci fa sapere che ci saranno novità sul roster a breve.

Note liete dal tifo organizzato.I tifosi di Viola e Roseto hanno assistito al match gomito a gomito per uno spettacolo positivo.

 

Giovanni Mafrici

Per Teambasketviola.it

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons