Viola scintille,luci e ricordi in vista della nuova stagione

 

 

Andava in scena la Liomatic Viola in vista di una nuova ed appassionante stagione.

Il tema d’inizio che ha permeato la maggior parte del tempo, trascorso in armonia, e totalmente in riferimento ai  sapori del passato.

Dopo i saluti delle istituzioni firmati dal Presidente Regionale  della Federazione Vela,Colella, e del Coni,Mimmo Praticò, è stata la volta dei saluti coordinati dall’Addetto Stampa della società Federica Morabito grazie alle parole del Presidente Muscolino e di coach Alessandro Fantozzi.

Un video marchiato Reggio a canestro in collaborazione con Progetto 5 ha aperto il “tour” dei filmati multimediali della serata.

La parola, subito dopo, è passata al giornalista Giusva Branca, autore del libro sulla Viola “Che anni quegli anni” edito da Urba Books che ha presentato la parte centrale dell’incontro.

Un proficuo tuffo nel passato tra video storici strappalacrime,contributi filmati che vi riproporremo nei prossimi giorni sulle nostre pagine digitali.

Il dictat di Branca è il seguente:”Onore a voi, operatori del basket, la Viola del passato, purtroppo non c’è e non ci sarà mai più”.

L’operatività nero-arancio,però, non si ferma. La nuova dimensione, la DNB,dispendiosa versione moderna della vecchia B2, probabilmente non sarà la scintillante A1 di Volkov e Garrett ma, ve lo possono garantire, ha tanta voglia di fare testimoniata dai due mila del PalaCalafiore della passata stagione,emozioni ridotte ma che sanno come regalare emozioni. Solo chi non ha mai visto neanche una finale della passata stagione può dire il contrario.

Oltre questo, incredibilmente sentiti gli interventi di Mario Porto e di coach Gaetano Gebbia.Occhi lucidi tra i partecipanti ascoltando i messaggi filmati di Recalcati e di coachGianfranco Benvenuti da Livorno uniti ai sentiti saluti di gente come Brent Scott,Sandro Santoro,Diego Fajardo solo per fare qualche esempio.

Dopo tutto questo excursus, si è parlato della Viola di oggi.

Santo Frascati, Dirigente con delega alla Comunicazione propone una nuova iniziativa di marketing legata alla campagna abbonamenti in sinergia a sorpresa con il libro di Giusva Branca mentre,qualche istante dopo  il Team Manager, Lorenzo Mazzitelli si è dilettato nel presentare la prima squadra a suo modo.

“Soprannomi” esilaranti, pecche e pregi del nuovi arrivati con toni scherzosi e divertenti.

Da “diabolic” Paparella passando per la conferma di “Capitan Fracassa” Seby Grasso facendo un tuffo con Dolphin Laganà..lo spettacolo è assicurato.

Per il nuovo pivot? C’è ancora tempo. Non si è tenuta nessuna presentazione a sorpresa. Si sta ponderando attentamente la strada che porta verso il “fuori categoria” Gamal, a detta di molti, l’uomo giusto per presidiare l’area pitturata della Viola.

Saluti e abbracci in vista di una stagione dalle grandi aspettative.

Giovanni Mafrici

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons