Viola sconfitta a fil di sirena

La partita si apre con tre liberi di Giovanni Rugolo, le squadre si inseguono con forte intensità nella prima metà della frazione, superandosi a vicenda nel possesso del vantaggio. Nella seconda parte la situazione non cambia, la Viola si porta sul + 1(11-12). Con i liberi di Sabbatino , la Viola realizza il massimo vantaggio sino al momento totalizzato (11-14). Con Ruggiero, Bari si porta in vantaggio ma dura poco, Caprari reagisce, seguito da Germani, riportando ai suoi la superiorità numerica (17-18). Quasi allo scadere del tempo, grazie ad un fallo, il quarto si chiude 19-18 per i padroni casa.

Quaglia  insiste con canestro e fallo porta la Viola in vantaggio, e con Sabbatino 21-24. Con Bisconti, il punteggio è di nuovo sulla parità. Le squadre continuano con forte intensità, restando sul punto a punto, con Fabi è ancora sorpasso (28-29), Un antisportivo fischiato a Ruggiero permette a Fontecchio di realizzare due liberi, (28-31). Con una tripla di Bonfiglio, sarà poi Bari e realizzare il massimo vantaggio. Con una splendida tripla di Ricci, la seconda frazione si chiude a – 1 per i nero arancio (35-34).

Al rientro dagli spogliatoi, dopo 3 minuti di gioco, i nero arancio sono ancora sotto di un punto (37-36), ma una tripla di Rugolo porta la Viola a+ 2. In un gioco avvincente, le squadre insistono e continuano a restare sul punto a punto. E’ con Fontecchio l’ennesimo sorpasso nero arancio (43-44), che poi continua, (43-46). Rientrato in campo dopo un precedente infortunio, e’ Piazza a continuare a dare respiro ai suoi, ma è ancora tutto da giocare, Bari si riporta a -1, ed è Fabi a realizzare un  canestro dalla lunga distanza, per poi segnare ancora (54-76), e firmare il nuovo massimo vantaggio. Gli ultimi punti sono quelli del capitano dalla lunetta, che chiudono la frazione 49-55.

La Viola continua a lottare e si porta sul + 8 a 6:29 sec dalla fine, ma Bari si riavvicina pericolosamente, e con Bonezio i padroni di casa sono a -1, tutto da rifare per i nero arancio. Con Rugolo, la Viola conduce di solo 3 punti, che aumentano con un canestro di Ammannato (61-66). A meno di un minuto, una pericolosissima bomba di Cardillo accorcia le distanze, e subito dopo, quando quasi si sente il sapore della vittoria, Bari arriva al pareggio: si va ai supplementari.

La Viola è sotto di 2 punti a – di 2 ‘ dallo scadere 71-69, ed insegue insegue il Bari, determinato. Con i liberi di Rugolo, il tutto è sulla parità. Bari a – 20’’ si porta sul + 2. Con Piazza dalla lunetta è ancora parità a – 6’’ dalla fine. Coach Ponticiello chiama i suoi per il minuto. E Bisconti realizza a fil di sirena. Dopo un match entusiasmante e giocato fino in fondo, è Bari ad aggiudicarsi la vittoria, il tabellone segna 75-73.

Liomatic Gruop Bari- Viola Reggio Calabria 75-73

Parziali: 19-18,35-34, 49-55, 66-66

Liomatic Group Bari: Bonfiglio 12, Cardillo 8,Bisconti 19, Ruggiero 15, Bonessio 10,DiDonna 4,Laquintana 3, Tomasello 4, Barozzi 0

Viola Reggio Calabria:  Caprari 4 , Ammannato 16,Piazza 10, Fabi 12, Rugolo 10, Fontecchio 8, Germani 2, Sabbatino 4, Ricci 3, Quaglia 4

Ufficio stampa

Viola Reggio Calabria

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons