Viola sconfitta all’esordio,il Comunicato dell’Ufficio Stampa

Nel primo quarto coach Bolignano schiera in quintetto Fabi, Germani, Ammannato, Zampolli e Fontecchio, contro Cantone, Vico, Iannuzzi, Rezzano, Vitale. Il primo punto lo firma Mariani, dopo di che le squadre cominciano le rispettive rotazioni ed il gioco prosegue equilibrato, arrivando alla massima differenza di punti con i liberi di Rezzano, che porta il Matera a + 7, Quaglia e Zampolli insistono e riportano il punteggio sulla parità, 22-22, a – 43 secondi dalla fine del primo quarto, che una doppia di Rezzano chiuderà a 22-24. Nel secondo quarto comincia ad aumentare il gap di punteggio tra le due compagini, il Matera prende fiducia, la Viola lo insegue. Per i ragazzi di coach Benedetto, esordisce Antonio Smorto, violino che nella scorsa stagione ha giocato in prima squadra nella sua prima esperienza in DNB. A circa metà tempo giocato, 5:22, coach Bolignano chiama il minuto per i suoi, un fallo di Iannuzzi permette a Quaglia si schierarsi in lunetta e con due liberi portare la Viola a – 4 punti dal Matera, 31-35. Ma Iannuzzi ed una tripla di Cozzoli riportano la loro squadra a + 9, 31-40, ed un fallo di Ammannato su Iannuzzi porta il Matera a + 12, il quarto si chiude a 36-43. Nel terzo quarto la Viola resta indietro, manifestando il fatto di non aver ancora mai giocato in competizioni amichevoli ufficiali, risentendo del tardo arrivo di alcuni elementi, da poco arrivati a Reggio Calabria. Sarà Cantone a firmare la massima distanza del punteggio, 41- 59, ancora un tim out di coach Bolignano, a meno 3:06 dalla fine, ed il gioco di Fabi e Zampolli chiude il periodo a 51-63. Grandissima capacità di ripresa e rivalsa nell’ultimo quarto, i nero arancio corrono veloce, Caprari incide con le sue bombe, coach Benedetto chiama time out. I reggini con un tiro di Mariani. arrivano a -1, 73-74, Zampolli e Rezzano i protagonisti dell’ultimi punti, Vico chiude la partita a 74-79.

 

“Sono soddisfatto dell’esito dell’incontro- ha commentato coach Bolignano- i ragazzi hanno dimostrato una buonissima capacità di reazione e la capacità di saper rientrare in partita. La squadra c’è, ciò che serve è una maggiore fiducia nel gioco di squadra, ora non parlo delle prestazioni dei singoli, il nostro obiettivo è migliorare nel lavoro di amalgama, Matera è tra le squadre costruite per fare il salto di categoria, non siamo stati lontani da loro nella complessità del gioco, anzi, abbiamo dimostrato di essere fisicamente più forti e di aver la capacità di correre velocemente”.

 

Intanto, questa sera, alle ore 19:00, la Viola giocherà per il terzo posto del Trofeo Sant’Ambrogio, sfidando l’Agrigento.

 

Uff stampa

Viola Reggio Calabria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons