Viola-Treviso:che spettacolo

Una partita come le altre? Sicuramente no.

Serve un’impresa? Assolutamente.

Si gioca Viola Reggio Calabria contro Universo De’ Longhi Treviso, appuntamento che in tanti sportivi reggini e non aspettavano da anni.

Il PalaCalafiore promette numeri strabilianti per la A2 Silver pronti per annichilire il primo record registrato nella prima giornata di campionato al PalVerde(proprio contro Reggio) e per migliorare il record di pubblico,attualmente detenuto dai calabresi,ottenuto durante la sfida del ponte dell’immacolata contro Latina.

L’impianto reggino promette numeri da visibilio(si parla addirittura di cinquemila unità).

La sfida rievoca fasti andati, sapore di serie A ed una rivalità che perdura,a distanza da tanti anni: Reggio Calabria non ha mai digerito i pesanti striscioni dei tifosi veneti dedicati ai sequestri in Aspromonte ed è ancora cocente a distanza di ventidue anni la  terribile vicenda legata ad un canestro non convalidato a Dean Garrett che avrebbe permesso ai reggini di continuare a sognare il tricolore( si giocava un quarto di finale molto importante).Proprio per questo sarà presente alla sfida la gloria nero-arancio Roberto Bullara guardia di quella Panasonic dell’allora Presidente Gianni Scambia che sognava mete incredibilmente gloriose per una compagine meridionale.

Secondo molti, l’annullamento di quel canestro tarpò le ali alla voglia di emergere del team reggino marchiato Panasonic.

I tempi sono cambiati: sia Reggio che Treviso hanno cambiato denominazione  e società(la Viola più di una volta) ma la voglia di superarsi a vicenda, è sempre la stessa.

L’”adunanza” nero-arancio e l’operazione overbooking promossa dalla società del Presidente Branca promette cifre da urlo.

I reggini, però, arrivano alla sfida in condizioni che definire pessime sarebbe riduttovo:  la sconfitta di Ravenna ha ostacolato la corsa di Rossi e soci che, perdendo al PalaCosta hanno dovuto dire addio alla possibilità di partecipare alle Finali di Coppa Italia(in programma a Marzo a Rimini) ed all’opportunità di continuare  il volo in vetta alla classifica.

Prima contro seconda:Treviso non è il team campione d’inverno(è Ravenna) ma ha veleggiato per larga parte del torneo in testa ed ha chiuso il girone in vetta accanto all’Acmar.

Le note dolenti in casa Viola non finiscono qui:Erik Rush è uscito malconcio dalla sfida di Ravenna ed anche oggi, è in forte dubbio: i reggini hanno lavorato con forza in settimana nonostante un roster più che ridotto(si è infortunato anche il play di riserva De Meo).

Vedremo un Rush in scena zoppicante modello Isiah Thomas ai tempi dei “Bad Boys” Detroit Pistons? Lo scopriremo solo questa sera ma, le notizie  in arrivo dall’allenamento del mattino non sono assolutamente rassicuranti.

Sarà fondamentale in questo senso il contributo del gaucho Casini e dei giovani Azzaro(super nella prima di campionato) e Ion Lupusor.

Treviso,invece, arriva carica alla sfida: Cefarelli è in dubbio ma stringerà i denti.

Gara dell’ex per Augustin Fabi, in nero-arancio nelle ultime due stagioni ed oggi, capitano dei bianco-celesti trevigiani: il suo apporto fu determinante nella sfida di andata vinta dal quintetto di Coach Pillastrini con il punteggio di 83 a 76.

Arbitrano i signori  Stefano Ursi di Livorno, Francesco Terranova di Ferrara e William Raimondo di Roma.

La gara verrà trasmessa per i fuori sede sull’emittente ufficiale dei nero-arancio radio Touring 104 al seguente indirizzo web http://touring104.it/streaming.html

Le probabili formazioni:

Viola Reggio Calabria:Florio,Sindoni,Deloach,Rossi,Rush(?),Ammannato,Casini,Rezzano,Azzaro,Lupusor.All Giovanni Benedetto Assistenti Stefano Vanoncini e Pasquale Motta

Treviso:Williams,Malbasa,Pinton,Fantinelli,Powell,Fabi,Cefarelli,Rinaldi,Negri,Vedovato..All Pillastrini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons