Viola, un bivio alto ed invincibile, bisogna crederci

 

 

Ancora Puglia, ancora Martina.

La Liomatic Viola giocherà nuovamente al PalaWoytila per la terza volta in tre anni.

Lo spettacolo è già iniziato con splendidi messaggi d’amore tra i tifosi delle due curve, uno spot massiccio e lodevole per chi ama il basket e le sue forme. Fù davvero uno spettacolo, vedere giungere nella passata stagione un numero enorme numeroso e compatto di coloratissimi tifosi del Martina al PalaCalafiore.

La Due Esse è l’attuale seconda forza del torneo, piazza dove, per tutto il girone di andata ha navigato la Liomatic prima della mini-rivoluzione tecnica ed all’interno del roster.

Un banco di prova importantissimo per i nero-arancio di coach Domenico Bolignano.

Le velleità di riconquistare la seconda piazza del ranking, passano proprio da questa gara.

I reggini devono riscattare una sconfitta tanto pesante quanto sfortunata sempre in terra pugliese contro il coriaceo Francavilla.

Martina Franca, ex squadra del play della Viola Stefano Zampogna, atleta che ha lasciato un ottimo ricordo di se in Puglia,è reduce da sette vittorie in sequenza. Non perde dalla quindicesima giornata(Sconfitta a Roseto).

La gara di andata fu una autentica battaglia cestistica:canestro dopo canestro, colpo su colpo emozioni su emozioni probabilmente rovinate parzialmente da un arbitraggio pessimo.

Sul finale la spuntò di un soffio la Viola.

Oggi, Marco Caprari e soci devono sorprendere per provare ad infastidire una formazione super completa in tutti i reparti all’interno di una gara “bivio!.Sotto le plance spicca la presenza di Marcelo Dip, indimenticabile centro argentino della Viola del 2010, assolutamente l’Mvp di quella compagine che firmò l’esordio dei colori nero-arancio in serie B. Arbitreranno Marco Leggiero di Brindisi e Vito Modesto Stoppa di Polignano a Mare(BA).

 

LA VIOLA PER FABRIZIO-La Viola Reggio Calabria appoggia e sostiene la costituenda associazione “ Io sono Fabrizio”. La società del presidente Muscolino, sconvolta per il caso che ha piegato la città di Gioia Tauro, con l’omicidio di Fabrizio Pioli, il cui corpo non è stato ancora ritrovato, sostiene la campagna di sensibilizzazione promossa da “ Io sono Fabrizio”, affinché , riprendendo le parole dello slogan, l’unione possa vincere il silenzio, Fabrizio possa ritornare a casa, ed i suoi familiari possano trovare pace dopo i grandi momenti di angoscia, nella convinzione che ogni parte sociale, politica e culturale debba dare il proprio contributo per non cedere alla rassegnazione e lottare partecipando alla costruzione di più ampio sistema valoriale, in cui la vita stessa rappresenta il massimo bene. Il direttore generale Gaetano Condello, ha dunque indetto una giornata dedicata alla promozione dell’obiettivo dell’associazione, ovvero quello di puntare l’attenzione dei media, attraverso la forte attrazione mediatica del basket, sul caso di Fabrizio, con il fine di scuotere le coscienze, spronare gli animi ad uscire dal silenzio, e soprattutto non spegnere il focus e la speranza di riportare Fabrizio a casa. In occasione del match tra Martina e Liomatic Viola,gli nero-arancio indosseranno le t shirt con la dicitura “ Io sono Fabrizio”, nella fase del riscaldamento pre partita.

Giovanni Mafrici

per Teambasketviola.it

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons