Viola, una partita da vincere

 

 

La differenza tecnica ed atletica tra le due squadre è evidente, la Viola è in striscia positiva da otto giornate consecutive ma, guai a pensare che sia stato tutto gia scritto.

La Liomatic dovrà giocare con concentrazione per evitare passi falsi inaspettati,come accadde sul campo della Stella Azzurra Roma, nell’unica sconfitta stagionale per Paparella e soci nella prima giornata di campionato.

Serve grinta e concentrazione per violare uno dei Palasport più caldi del girone.

Attenzione agli ex.

Sponda Viola ci sarà Tony Gambolati: il numero quattro della Liomatic giocò con la canotta dei pugliesi nella stagione 2009/10.

Nel Corato non c’è nessun ex ma il play Guglielmo Serazzi si potrebbe definire tale: il play campano ha vestito la canotta della Cestistica Gioiese di coach Fantozzi giocando la finalissima contro Battipaglia per l’accesso alla B sotto la Presidenza dell’attuale “patron” della Viola,Giancesare Muscolino.

I pugliesi occupano il penultimo posto in graduatoria a soli due punti conquistati contro il  Gugliano , ovvero l’unica formazione ancora ferma a quota zero.

Attenzione alla voglia di vincere di uno dei giocatori più spettacolari del torneo, il fromboliere Marco Scorrano.Dagli altri campi, l’imbattuta Agrigento dovrebbe avere vita facile contro la Stella Azzurra.Molto interessante la sfida di Roseto tra i locali ed il Rieti.Nel prossimo turno la Viola giocherà nuovamente in trasferta questa volta a Bernalda.

Arbitreranno i Signori Petrone di Salerno e Castaldo di Napoli.

Giovanni Mafrici

per Teambasketviola.it

Reggioacanestro.com

foto:Fortunato Serranò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons