VIOLA VERSO IL GIORNO X: SARA’ RIPESCAGGIO O SARA’ SERIE B?

Baldassare vicino al Latina ma aspetterà il Coni, idem Lorenzo Caroti. Quale sarà il futuro del club?

Cosa ne sarà della Viola? Sarà B o sarà A2?

Dopo la terribile vicenda fideiussione, l’impossibilità forzata di disputare il PlayOff attraverso una penalizzazione storica ed inedita per il basket italiano che ha costretto ad una retrocessione forzata una squadra eroica si può già iniziare al prossimo destino della gloriosa compagine nero-arancio.

Dei gladiatori che hanno vestito la maglia nero-arancio, comunque vada, non rimarrà nessuno: la migliore squadra in nero-arancio dell’ultimo decennio è già disgregata.

C’è chi ha già fatto le valige, c’è chi è al centro di una bruttissima vicenda palesata a mezzo di comunicati stampa che lasciano l’amaro in bocca (il rapporto da Agustin Fabi e la società è stato sin da sempre splendido ed ha superato qualsiasi tipo di problema fino alla rottura sottolineata dall’accordo del giocatore con Latina e la seguente risposta della società nero-arancio), fino a chi sta aspettando l’esito del verdetto del Comitato Olimpico per firmare o valutare il da farsi.

Salgono le quotazioni di Lorenzo Caroti verso Montegranaro(il giocatore sembrava vicinissimo a Casale nei giorni scorsi=.

Patrick Baldassarre, attualmente impegnato con la Nazionale Svizzera attende il Coni con un occhio già a Latina dove raggiungerebbe l’ex Capitano dei violini.

Il futuro? Poche certezze e qualche riunione ancora non ufficiale tra il patron Muscolino ed i possibili nuovi dirigenti.

Da quel che trapela, il patron ha voglia di non mollare così come confermato al termine del campionato nella partita contro Napoli:probabilmente una Serie B, magari con un progetto giovanile e programmatico potrebbe ridare fiato ad una piazza che ha pagato errori e superficialità frutto di qualche volo pindarico di troppo dal sapore di serie A(la stagione Bermè, per esempio è stata logorante sotto tutti i punti di vista).

In ogni caso se sarà A2 o B bisognerà lavorare sodo provando a ripartire da una situazione diventata pesantissima da tutti i punti di vista: l’operazione continuità potrebbe lasciare accesa una fiamma che nel bene e nel male ha regalato emozioni, gioie e dolori alla piazza.

 

Show Buttons
Hide Buttons