Viola, la sconfitta più bella

 

 

 

Non era assolutamente facile vincere in terra toscana per la Viola, complice l’assenza del regista Piazza (in panca solo per onor di firma per problemi alla schiena) e del giovane Luca Fontecchio (per lui una botta alla mano ad inizio partita con relativi esami in corso)

 

Il primo quarto è davvero molto equilibrato.

Al posto di Piazza, la Viola spedisce in quintetto Nunzio Sabbatino, che impressiona per personalità.

Rispetto alla sfida di andata, coach Russo ritrova Banti ma deve fare a meno di Parente che parte dalla panchina.

Colpo su colpo, giocata dopo giocata, le squadre giocano ad armi pari.

Molto bene Rugolo e Germani, proprio accanto a Sabbatino.

La fortuna non aiuta la Viola che è costretta a subire l’infortunio di Fontecchio.

Un canestro di Casagrande su rimbalzo offensivo praticamente sulla sirena manda avanti di due i toscani al termine della prima frazione.

 

Nel secondo periodo, coach Ponticiello schiera un Ricci molto motivato che firma il canestro del più uno (23-24).

Poco dopo, l’ottimo Germani commette frettolosamente il suo terzo terzo fallo (entra Ammannato).

Il sorpasso di Lucca arriva con Barsanti dalla lunga, Rugolo pareggia dopo un attimo (28 pari).

Si lotta e si combatte: Ricci è “eroico” in un recupero difensivo, sul contropiede successivo proprio lui un libero del nuovo sorpasso.

La gara è più viva che mai: Lucca firma in un amen un cinque a zero da urlo (33 a 27), ancora con Barsanti.

Al rientro da Time Out è ancora Lucca protagonista che esegue un tap-in con Crotta (35-27) per il nuovo massimo vantaggio per l’Archantea.

Lucca non si ferma qui: Negri sigla il massimo vantaggio (37-27).

Bottioni completa la splendida seconda frazione dei toscani con il più tredici ancora dalla lunga: Caprari, poco dopo, rialza la Viola sempre dalla linea dei sei e settantacinque

Barsanti, però, è scatenato e conferma il massimo vantaggio (+13).

Ammannato porta la Viola sul meno undici dopo un rimbalzo offensivo: su questa giocata l’arbitro sanziona un fallo tecnico a Barsanti: 43 a 34 dopo i liberi di Caprari.

La Viola c’è e realizza con Quaglia in reverse: dall’altra parte del campo Ammannato subisce sfondamento (43 a 36).

Una splendida palla verticale di Sabbatino innesca Fabi, la Viola rimonta e realizza con lo stesso Fabi (43-38).

I reggini difendono alla grande:un parziale straordinario di 10-0 è siglato da Quaglia che impreziosisce la sua giocata con un ghiotto “And One”: 43-41.

Il secondo periodo termina 47 a 42.

 

Il terzo quarto non inizia certamente bene per la Viola.Negli spogliatoi arriva la notizia della “matematica” qualificazione alla Lega Due Silver ma i nero-arancio partono scarichi.

6 a 0(nuovo più dieci) per Lucca in tre minuti con conseguente Time Out chiamato da Coach Ponticiello.

Fabi realizza cinque punti in sequenza ma ancora Barsanti con una tripla da distanza siderale realizza il più dieci.

Fuori equilibrio, e con enorme maestria,ancora Barsanti,l’Mvp della sfida firma il nuovo più tredici.

Il nuovo massimo vantaggio,il più quattordici lo sigla Negri dopo aver catturato ben quattro rimbalzi offensivi.

La Viola “pasticcia” abbastanza e Lucca comanda le danze chiudendo il terzo periodo sul 71 a 57.

 

Ad inizio quarto periodo,Lucca usufruisce di un fallo tecnico realizzando due liberi e partendo con il pallone in mano.(73 a 57).

Due triple di Caprari ed una di Quaglia riportano la Viola a sette punti di distanza dai toscani a 7 minuti dal termine.(76 a 69).

Dopo poco entra il giocatore più rappresentativo di Lucca Parente:Barsanti riceve palla proprio dal regista titolare dei toscani e realizza una tripla abbastanza fortunosa che “ricaccia” la Viola(79 a 69).

Ancora Caprari,immenso nell’ultimo quarto porta la Viola sul meno sette che diventa meno cinque dopo un attimo sempre marchiati dal capitano nero-arancio.

Dopo una nuova palla recuperata Caprari scaglia un tiro da lontanissimo ma non va:Parente segna il nuovo più sette,Rugolo il nuovo meno cinque.

Il batti e ribatti a distanza continua con Caprari e tenere ancora in partita la Viola.

Lucca con freddezza vince e festeggia al termine del match che termina 89 a 83, la Viola festeggia accanto ai toscani dopo una cavalcata splendida ed incredibile.

Domenica alle ore 18 al PalaBotteghelle nella sfida interna contro Ferrara sarà ancora festa per un super gruppo meraviglioso.

Divisione Nazionale A

 

U. S. Basket Recanati

70

Chersicla Andrea Agostino, Scudiero Davide

63

Dinamica-DWB Mirandola

SBS Castelletto

78

Vanni Degli Onesti Gianguido, Ascione Achille

69

Liomatic Group Bari

Brandini/Claag Firenze

75

Bramante Angelo Valerio, Cappati Nicola

86

Assigeco Casalpusterlengo

Co.Mark Treviglio

65

Pisoni Marco, Mancini Nicola

54

Paffoni Omegna

Mobyt Ferrara

86

Tirozzi Alessandro, Yang Yao Daniele

70

Liomatic Perugia

ArcAnthea Lucca

89

Canestrelli Pierpaolo, Terranova Francesco

83

Viola Reggio Calabria

Benacquista Assicurazioni Latina

63

Loscalzo Alessandro, Caruso Daniele

75

Manital Torino

Bawer Matera

84

Pierantozzi Marco, Giampietro Stefano

72

EnoAgrimm San Severo

Moncada Solar Agrigento

 

Riposa

 

BLS Chieti

 

Riposa

 

 

Divisione Nazionale A

P.

Squadra

Pun

G

V

P

F

S

1.

Manital Torino

50

33

25

8

2461

2250

2.

Bawer Matera

44

34

22

12

2497

2469

3.

Paffoni Omegna

38

33

19

14

2309

2219

4.

SBS Castelletto

38

33

19

14

2555

2496

5.

Moncada Solar Agrigento

38

33

19

14

2350

2311

6.

Assigeco Casalpusterlengo

38

33

19

14

2461

2272

7.

Co.Mark Treviglio

36

33

18

15

2482

2411

8.

ArcAnthea Lucca

36

33

18

15

2412

2401

9.

Brandini/Claag Firenze

34

33

17

16

2494

2408

10.

Viola Reggio Calabria

34

33

17

16

2433

2468

11.

U. S. Basket Recanati

32

33

16

17

2381

2372

12.

Mobyt Ferrara

30

33

15

18

2417

2416

13.

Dinamica-DWB Mirandola

30

34

15

19

2477

2533

14.

Liomatic Group Bari

30

33

15

18

2301

2361

15.

BLS Chieti

28

33

14

19

2397

2450

16.

Benacquista Assicurazioni Latina

24

33

12

21

2396

2508

17.

EnoAgrimm San Severo

20

33

10

23

2321

2563

18.

Liomatic Perugia

16

33

8

25

2139

2375

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons