Viola:non riesce il colpo esterno

 

 

Campanelli d’allarme e salvezza ancora rinviata per la Viola sconfitta a Ravenna con il punteggio di 89 – 77.

Per i reggini occorrerà vincere  la prossima gara interna contro Mantova(gara che si giocherà finalmente a Reggio Calabria al Pianeta Viola), per tenere a quattro punti di distacco Firenze e quindi acquisire la matematica certezza della permanenza in Legadue silver.

Tra tabelle ed incroci i reggini potranno sperare anche ulteriori combinazioni che non dipendano esclusivamente dai propri risultati:la terza sconfitta, però,pesa e le occasioni sprecate iniziano a diventare preoccupanti.

 

La partenza  sembrava incoraggiare i reggini.

Il primo canestro è di Adam Sollazzo ma gli ospiti rispondono con Papa Dia e Fabi.

Dopo un avvio fiducioso (4-8), è arrivato il perentorio di Ravenna.

Amoni inizia a scardinare la difesa reggina con triple fondamentali. Sul 13-13 avviene il break locale:Sollazzo e soci mettono la freccia firmando un parziale importante con Reggio costretta all’inseguimento.

Nella seconda frazione la Viola prova a rientrare ma paga nuovamente un fallo tecnico e subisce una Acmar  molto determinata.

Ravenna va avanti verso un nuovo massimo vantaggio che chiude il secondo periodo (45-30).

Nel terzo periodo, Coach Giordani vede volare i suoi sul più venti.

La Viola prova un assalto disperato.Dopo un Time Out di Coach Ponticiello qualcosa si muove: quattro triple in fila  fanno riavvicinare Reggio che ritorna sul meno dieci.

Caprari è l’ultimo a mollare ma i tentativi di riavvicinamento sono vani.

Nel finale Sollazzo e Bedetti trovano i centri della sicurezza: Ravenna è salva,la Viola ancora no.

 

 

Tabellino

 

RAVENNA-VIOLA 89-77 (26-19; 19-11; 20-23; 24-24)

 

Ravenna: Amoni 21, Rivali 10, Locci, Singletary 12, Sollazzo 19, Brighi, Bedetti 13, Ricci, Tambone 4, Broglia 10

Coach: Lanfranco Giordani

 

Viola: Fabi 23, Monaldi 9, Dia 9, Ammannato 7, Hamilton 12, Azzaro, Caprari 13, Sabbatino 4, Viglianisi, Spera.

Coach: Francesco Ponticiello

 

Arbitri: Gianluca Gagliardi, Alessandro Costa, Leonardo Solfanelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons