Viola,oggi l’esordio casalingo

 

 

Guai a sottovalutare Potenza, guai a partire gia vittoriosi. La Liomatic Viola cerca l’aggancio in classifica a cospetto di una formazione forte e tanto insidiosa.Tante trappole da decodificare per Reggio Calabria alla prima di campionato davanti al proprio pubblico.La location, come gia saprete non è il PalaCalafiore, impianto fresco di verniciatura.

I reggini devono riscattarsi dopo la sconfitta d’esordio contro la Stella Azzurra Roma, i lucani, invece,proveranno a cavalcare l’onda dell’entusiasmo dopo aver battuto tra le mura amiche, nella prima giornata di campionato, una delle “Big” del torneo,il Martina Franca.

Potenza è,secondo gli addetti ai lavori “ Una bella incompiuta”. Manca un giocatore al coach Roberto Miriello per poter ambire senza problemi a uno dei primi quattro posti. Il quintetto è costruito su misura per il “corri e tira” del tecnico materano, con un play (Rossi) che spinge a mille all’ora e vede molto il canestro e un cecchino di lusso come Tessitore,ottimo nelle prima uscita stagionale. Completa il parco esterni Marcello Cozzoli, guardia ex Corato con grandi doti atletiche specialista del “jump and shoot”. Usato sicuro sotto le plance con il ritorno di Mainoldi e Serino, quest’ultimo ormai consacrato al top tra i lunghi della categoria di ritorno a Potenza(ce lo ricordiamo protagonista di una grande schiacciata proprio con la canotta del Potenza due anni fa al Centro Viola). Il quintetto è piuttosto basso e confiderà negli innesti di sostanza dalla panchina di Danilo Lorusso e del giovane Paschetta, under arrivato da Torino. Due le mancanze evidenti: un tre di ruolo oltre a un cambio del play. Il ritorno di Antonio Rato dopo un anno di inattività è un enigma ma sarà un piacere per gli appassionati dell’Amarcord nero-arancio ritrovare un figlio della grande Viola,ormai potentino acquisito da tanti anni.

E la Viola? Partiamo dai lati positivi. Per scelta societaria si giocherà al Centro Viola, terreno di gioco dove i ragazzi di coach Fantozzi si allenano giornalmente. Caprari e soci ormai conoscono tutti i segreti dell’impianto di Via Pio Xi: certo, il pubblico è distante e decentrato e farà fatica ad entrare. “parcheggiare” e  a farsi sentire “rumoroso”.Un rinvio, forse, sarebbe stato più conveniente ai nero-arancio, anche per rodare meglio ancora gli schemi e recuperare qualche infortunato di troppo, su tutti, il nuovo acquisto, il totem fortemente voluto dai primi mesi di mercato, Christian Cappanni.

Problemi in settimana per Coronini(distorsione alla caviglia) e Paparella ma, dovrebbero esserci entrambi.Si è allenato bene Gambolati che ha finalmente lavorato a pieno regime.Arbitreranno i signori Emanuele Giumarra e Vincenzo Venga di Ragusa.

Giovanni Mafrici

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons