Viola,parla Coach Bolignano

“ Difensivamente la squadra ha reagito con ottime scelte e la partita è stata gestita secondo i piani. Dopo i primi due quarti in cui la Viola ha dominato, è normale un calo della squadra, dato non solo dalla stanchezza, ma anche dal fatto di avere 2 rotazioni in meno. Oltre la mancanza di Zampolli, il terzo fallo di Fabi ci ha messo in difficoltà nel continuare a giocare nel ritmo tenuto nella prima parte del gioco. Al di la del recupero di Omegna, che è arrivato dopo loro quattro buone azioni consecutive, in cui abbiamo appunto sentito le difficoltà legate all’adattamento nelle rotazioni, noi non abbiamo mai sentito di perdere la partita. I giocatori sono rimasti freddi, cinici e abili nel cercare il fallo per arrivare a tirare grazie al bonus. Il duro lavoro ha quindi dato i suoi frutti, conoscevamo molto bene i nostri avversari, allo stesso modo in cui abbiamo dimostrato di conoscere anche l’Agrigento, come è emerso nei primi 2 quarti. Se riusciamo a lavorare sulle nostre certezze, i risultati non possono che essere questi”. Grande soddisfazione dunque, per il giovane coach della Viola Reggio Calabria, che ora lascia già da parte la vittoria di ieri. “ Ora è necessario non pensare a quanto realizzato, e concentrarci esclusivamente sull’incontro di mercoledì con Mirandola”.

 

Uff.Stampa Viola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons