Viola,parla Juan Marcos Casini

“Abbiamo vinto e convinto”. Così Juan Marcos Casini, ala piccola neroarancio, commenta i due punti conquistati ai danni del Tortona. “Avevamo bisogno di questo gran bel risultato – dice – dopo il periodo negativo che stavamo vivendo. Non solo abbiamo vinto, ma lo abbiamo fatto bene e contro una diretta avversaria come Tortona, dimostrando all’ambiente intero che possiamo giocarcela contro tutti. La vittoria ha donato gioia a noi e ai nostri tifosi, adesso dobbiamo continuare su questa scia a partire da venerdì sera”.

Per Casini, al di là dei riflettori mediatici di Sky, il match contro Ferrara (13 febbraio ore 20.30) è un ostacolo impegnativo che richiede la massima concentrazione.

“Non stiamo pensando alle telecamere – afferma – stiamo lavorando per mantenere tutta la nostra attenzione solo ed esclusivamente sulla partita. La Mobyt è composta da giocatori di spessore, ed è stata creata per restare ancorata nelle zone alte della classifica. Andremo a giocare a casa loro, ovviamente altro punto a loro vantaggio, e dovremo cercare di commettere meno errori possibili. La seria A2 Silver è un campionato molto equilibrato, lo abbiamo ribadito più volte, non abbiamo timori reverenziali nei confronti di nessuno. Riconosciamo la qualità dell’organico di Ferrara, ma noi siamo determinati ad espugnare il PalaHiltonPharma. Lavoriamo ogni settimana duramente – ha concluso il giocatore, primo anno per lui alla Viola – ci meritiamo di raccogliere i frutti del nostro impegno”.

Viola,parla Juan Marcos Casini

Il Comunicato

“L’impatto con Reggio è stato molto positivo, la città è davvero bella e merita di essere conosciuta più da vicino”. Con queste parole, Juan Marcos Casini, l’italoargentino neroarancio classe 1980, valuta il suo approdo in riva allo Stretto. “Purtroppo fino ad oggi – prosegue Casini – non abbiamo avuto molto tempo libero perché siamo concentrati sulla fase di preparazione. Ma non appena sarà possibile, insieme a mia moglie e mia figlia che sono qui con me per questa mia nuova avventura, dedicheremo del tempo per scoprirla meglio. Mi trovo davvero molto bene – evidenzia ancora l’esperto esterno – quello che sta nascendo è certamente un bel gruppo lo si vede dalla grinta e dalla determinazione con cui ci alleniamo. In questo momento stiamo avvertendo un po’ di fatica com’è normale che sia dopo un periodo di intenso lavoro. Il coach e tutto lo staff stanno curando ogni aspetto nei minimi dettagli per mettere in piedi una squadra solida e compatta e credo che abbiamo tutto quello che serve per fare bene. Oltre al contributo sotto il profilo tecnico, sono consapevole – conclude Casini – che a me è richiesto uno sforzo maggiore in virtù della mia lunga esperienza nei vari campionati italiani. Ma al di là di questo aspetto e, in particolare, delle varie individualità, ritengo che sia molto importante riuscire a dialogare e a muoversi sul campo da squadra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons