VIOLA:PILLOLE DA RAC LIVE CON IL GRANDE MATIAS DEGREGORI

Il play-guardia della Viola di Serie B. Cresciuto a pane e Manu Ginobili con una passione sfrenata per questo sport. L’Argentino gioca ancora era in vetta nel campionato di C Silver dell’Emilia Romagna.

Sul rettangolo multimediale di Rac abbiamo raccontato una Viola di Serie B davvero straordinaria, quella di nove anni fa.

Clicca qui per il Podcast

Claudio Cavalieri, Domus Delfini, Nello Lorenzetti e Matias Degregori sono stati i protagonisti di una serata speciale.

Ecco un estratto delle parole dell’argentino

Sono a Bologna, son qui con la famiglia.

Lorenzo Mazzitelli – Era fantastico riascoltare le sue radiocronache incredibili dopo le partite.

Soverato – Un abbraccio a Ciccio Gualtieri.

Si stava bene,

Eravamo quattro argentini, io Javorsky,Pautasso e Maritano.

Il paese era piccolo, d’inverno c’era poco ma con il bel tempo si stava alla grande.

Battere Capo d’Orlando– se avessimo avuto il fattore campo probabilmente si.

Abbiamo avuto infortuni pesanti durante la stagione come Cavalieri e Ruggeri.

Se fossimo arrivati primi, probabilmente sarebbe stata un’altra storia.

Gioco ancora- Eravamo primi in C Silver.

Gioco nella Francesco Francia.

Eravamo in vetta con due punti di vantaggio sulla seconda.

E’ un po dura allenarsi e lavorare ma non mollo.

Nostalgia – Si mi sono trovato alla grande a Reggio.

Andavamo tutti molto d’accordo.

I tifosi, l’ambiente ci hanno fatto sentire veramente bene.

Penso che abbiamo fatto una grande stagione.

Un argentino a Reggio – è bello sapendo i grandi giocatori che sono passati dalla Viola.

Ti emoziona..e tanto.

Il mio preferito? Manu, senza ombra di dubbio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons