Viola,poco più che una sgambatura

 

 

 

La compagine nero-arancio ha effettuato, nel pomeriggio di ieri, un ricco allenamento al Centro Violaconfrontandosi con i giovani della Nuova Jolly,formazione che da quest’anno effettuerà una ricca partnership con il sodalizio del Presidente Muscolino.

 

Per i nero-arancio si trattava della prima uscita tutti insieme aspettando la quarantesima edizione del Trofeo Sant’Ambrogio .Non è stata di certo la “classica” amichevole, più che altro, il test si può considerare come un allenamento extra.

 

Gara senza storia e “gap” troppo evidente per essere giudicabile contro la Jolly del campioncino Valerio Costa,classe 1996.Il baby azzurro,membro dell’Under 15 che ha partecipato al Torneo dell’amicizia ha regalato scampoli di bel gioco accanto ai suoi compagni(i reggini di Tarquini erano orfani del tandem formato da Riccardo e Dario Costa due colonne portanti del team). La Jolly ha usufruito anche degli over Saccà,De Marco e Rizzieri più due giovani che potrebbero far parte della prima squadra allenata da Coach Tarquini, ovvero i giovani Scozzaro e Gangarossa,rispettivamente classe ’92 e 94.

 

E la Viola? I ragazzi di Coach Bolignano sono sulla buona strada.Ottima condizione atletica, gioco fluido nonostante l’assenza  del playmaker titolare Giacomo Mariani che ha effettuato un lavoro differenziato in attesa dell’ufficializzazione da parte della società.

 

Straripante la prestazione dell’argentino Augustin Fabi, già in palla ed autore di più di trenta punti nell’arco dei quattro periodi all’interno dei quali la Viola ha tenuto alta la guardia permettendo veramente pochi canestri agli avversari e superando abbondantemente quota cento punti.

Bene sotto canestro il lungo Ammannato partito in quintetto accanto al già citato argentino,al play reggino Rappoccio,all’estero Zampolli ed all’ala Fontecchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons