Appuntamento con la storia

Inizia oggi il campionato Under 19 d’Eccellenza per la Viola Reggio Calabria.

un progetto ambizioso, dispendioso che può portare buoni frutti per la società del Presidente Branca.

Oggi, lunedì 27 ottobre ,i baby nero-arancio serbatoio preziosissimo della prima squadra disputeranno la loro prima giornata di campionato al PalaTiziano nella casa della Virtus Roma alle ore 18.30.

Agli ordini dei Coach Bolignano(già Responsabile del settore giovanile) e Francesco Barilla scenderà in campo un gruppo quasi tutto reggino che ha effettuato pochissimo reclutamento.

Ci saranno atleti che già militano in prima squadra come Ion Lupusor,Nico De Meo e Domenico Latella,ragazzi che si allenano molto spesso con il team di Coach Benedetto come Franzò,Sindoni,Russo,Osmatescu e Florio e giovani reggini con voglia di lavorare come Panzera,Bonaccorso,Nucera,De Stefano,Mafrica e Savio.

“ L’appuntamento è indubbiamente importante perché per noi è una cosa inedita – dichiara coach Bolignano – questi ragazzi non hanno mai giocato in un campionato nazionale quindi si tratta di un’esperienza nuova ed emozionante soprattutto perché esordiremo in un palazzetto storico come il Pala Tiziano contro una società storica come la Virtus Roma. La squadra che andremo ad affrontare è ben attrezzata, abbastanza fisica (la media altezza è notevole), hanno due, tre punti di riferimento importanti, gente che è stata nel giro dei raduni nazionali, una formazione compatta, tosta e abituata a questo genere di competizioni quindi non sarà per niente facile affrontare la prima partita di un campionato nuovo, fuori casa e per di più contro una compagine che credo possa ambire ai primi 4 posti del girone. Nell’ultimo mese siamo stati un po’ in emergenza per via di alcuni infortuni che ancora non ci lasciano (Latella è in forte dubbio) ma sappiamo benissimo che il nostro obiettivo è quello di migliorarci grazie al confronto con avversari di alto livello, quindi siamo pronti per cercare di dire la nostra. Dai miei – conclude Bolignano – mi aspetto che, una volta scaricata la tensione emotiva, possano iniziare con un’intensità tale da entrare subito in partita.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons