Viola,un ottimo test al PalaFantozzi

 

 

Il campionato è in pausa e la formazione di Coach Ponticiello giocherà la prossima gara il ventiquattro di Marzo in casa contro Firenze.

E’ un piacere vedere con quale maestria ed armonia,il Coach dei siciliani, uno dei più forti giocatori della storia del basket italiano,Gianmarco Pozzecco coordini le danze dei suoi.

Un collettivo rinato,quello dell’Upea che è risalito nella classifica di Lega Due proprio all’energia del suo allenatore.

 

I siciliani entrano in quintetto con Mason,Poletti,Matis,Battle,Huff.

La Viola risponde con Rugolo,Piazza,Ammannato,Fontecchio,Fabi.

 

L’inizio è totalmente di marchio Upea:la Viola parte spaventata mentre il team di Coach Pozzecco parte subito a mille.

Una schiacciata micidiale di Shawn Huff porta la gara sul 10-0, una sorta di “abitudine” in chiave storica dei reggini al PalaFantozzi ricordando gli avvii delle gare di due anni orsono.

I primi due punti arrivano da due tiri liberi con Fontecchio.

Ammannato lo segue a ruota con una tripla.

Coach Ponticello,come è giusto che sia inizia la girandola dei cambi,giocano tutti gli atleti a disposizione sin da subito:l’Orlandina prende il volo con una tripla sui 24 di Mitchell Poletti.

Un grande movimento di Quaglia con conseguente tiro con la mano sinistra smuove le acque nelle segnature reggine.31 a 7. Una super schiacciata di Mason chiude il quarto sul 35 a 10.

 

La Viola ritorna in scena con Piazza,Ricci,Fabi,Quaglia e Fontecchio.I calabresi  partono molto bene. 4 a 2 ed un gran canestro sulla rotazione offensiva sull’asse Ricci-Quaglia-Fontecchio.

Il quarto procede davvero diversamente rispetto al primo.

La Viola gioca alla grande e tiene testa alla caratura dell’avversario andando in vantaggio nel tempino(iquarti si azzeravano come accade solitamente in tutte le amichevoli) con Fontecchio per due  volte(prima in entrata su assist di Piazza),poi da tre.

A 4.32 anche Rugolo trova il canestro dalla lunga con il tabellone elettronico che scrive l’8-14.

Il quarto procede davvero molto bene per una Viola che,sembra aver carburato.

Proprio Rugolo,ancora da tre firma il più undici(13-24).

L’Upea dopo un quarto abbastanza rilassato recupera tre palloni consecutivi in un minuto pressando e recupera il Gap:la press di Coach Pozzecco, disegnata durante un Time Out da immediatamente i propri frutti.Nel conteggio totale i siciliani comandano 59 a 38.

Nell’ultimo minuto del quarto c’è spazio anche per il giovane Rappoccio riproposto ad inizio terza frazione.

Proprio Rappoccio su assist di Caprai realizza uno splendido canestro più fallo(3-4) ad inizio terzo periodo.

Sull’azione seguente Ammannto stoppa in difesa ma l’Upea mette nuovamente le cose a posto poco dopo con una schiacciata da una mano di Battle..

Il quarto sorride ai locali che danno spettacolo a suon di Halley-Hoop allungando con le triple di Huff.

Piazza tenta la magia con il quarto che termina 25 a 21 per l’Upea.

 

Nella quarta frazione la Viola parte nuovamente bene:canestri di Rugolo e Fabi(due volte).3-8.

I nero-arancio giocano bene e si divertono:Fontecchio si esalta con una stoppata monumentale.Il gioco è fluido.

Caprari segna cinque punti in sequenza e cattura,qualora ce ne fosse stato bisogno gli applausi della sua gente di Capo D’Orlando.

Il buon Piazza rievoca vecchi allenamenti in Fortitudo accanto al suo amico Pozzecco.

 

Un test d’alta quota per i reggini:i lati negativi arrivano dall’approccio iniziale,ma,lo staff tecnico può considerarsi ampiamente soddisfatto di un test amichevole davvero molto proficuo. 102 a 82 è il computo totale dei parziali a favore del quintetto dell’Orlandina.

 

Orlandina Basket-Viola Reggio Calabria  102-83

(35-10,24-28,25-21,18-24)

Orlandina:Fazio,Poletti 12,Benevelli 14,Portannese 7,Palermo 2,Battle 16,Mathis 11,De Lise,Pellegrino 5,Mason 16,Huff 19,Contempo.All Gianmarco Pozzecco Assistente Furio Steffe

Viola:Rappoccio 3,Ricci,Fontecchio 22,Caprari 12,Fabi 6,Sabbatino 3,Piazza 10,Quaglia 6,Germani,Ammannato 8,Rugolo 13.All Francesco Ponticiello Assistente Aldo Russo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons