Vogliamo riportare la C a Siderno

 

 

Domenica si gioca la finalissima di Serie D.

L’Ymca Siderno giocherà sul campo della Kleos all’interno di una serie di finale molto sentita che sta coinvolgendo tanti appassionati.

Dal network costiero abbiamo ascoltato le impressioni del regista Antonio Commisso e dell’esterno Emanuele Fonte.

Iniziamo da Antonio: Che aria si respira in quel di Siderno?

 

Antonio Commisso:C’è molta felicità per poter disputare un traguardo così importante.

Ci siamo tolti una grande soddisfazione già arrivando a questa finale.

Naturalmente tutto questo lo dobbiamo al lavoro effettuato questo inverno, al nostro Coach ed a Carlo Sgarlato che è sempre con noi e non ci fa mancare mai niente.

 

La Ccb non mollava mai?

 

Antonio Commisso:E’ stata dura. Ci abbiamo messo molta grinta.Onore a loro, adesso tocca nuovamente a noi.

Pensavamo di chiuderla subito- ha dichiarato Emanuele Fonte- volevamo fare nostra la serie in due gare:gara tra è stata l’ennesimo spot positivo per la nostra Ymca. Siamo stati sospinti da un pubblico magnifico. Tra noi ed i nostri sostenitori c’è un feeling particolare e nonvogliamo deluderli.

Catanzaro è un bel gruppo- ha dichiarato Emanuele Fonte. Specialmente in gara due hanno dimostrato di potere battere chiunque grazie ad un gioco corale superlativo. Siamo fieri di avere battuto una squadra che non ha mai mollato.

Emanuele Fonte è stato determinante in gara tre.Un commento?

 

Emanuele Fonte:Me la sentivo, sentivo che dovevo far bene e ci sono riuscito.

L’Ymca Siderno non vola in C2 da quasi quattordici anni e io, mio fratello Michele,Antonio e tanti altri vogliamo arrivare fino in fondo e scrivere una nuova pagina bellissima.

Adesso c’è la Kleos.

Antonio Commisso:La Kleos è una squadra molto forte, è una squadra con molta esperienza ma noi portiamo un bagaglio di entusiasmo che non è secondo a nessuno.

Non vogliamo dare nulla per scontato, facciamo il nostro gioco e vedremo come andrà a finire.

Emanuele Fonte::La Kleos è una formazione molto forte e più esperta di noi. La nostra arma deve essere la velocità. Solo grazie ai contropiedi possiamo pensare di batterli. Loro sono più forti ma noi daremo battaglia.

Il segreto è il gruppo? Un gruppo dove si sono amalgamati alla grande anche “gli stranieri” Cardamone in arrivo da Brindisi ed il reggino Crucitti, cosa ne pensi?

Emanuele Fonte:Assolutamente. Prima del basket siamo amici fuori. Il nostro affiatamento è la chiave di tutto.

Complici le regole sui parametri, Siderno è una delle poche realtà che potrebbe giocare la Serie C nella prossima stagione. Ci credete?

Antonio Commisso:Assolutamente.  Vogliamo questa C e dobbiamo conquistarla per il nostro pubblico che sta dando un sostegno incredibile:meritano anche loro questo grande successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons